Scalo alla fortezza di Alanya ed alle sue antiche bellezze.

 
Clicca sull’immagine per ingrandire

Famosa per la sua imponente fortezza risalente al tredicesimo Secolo è divenuta, negli anni, una destinazione turistica molo rinomata tanto che oggi, da sola, attrae ben il 9% di tutto il turismo del Paese. 
Di origini molto antiche, il periodo più importante della sua storia è stato senza dubbio il Medioevo, durante il dominio di Alaeddin Keykubad I, personaggio a cui, tra l’altro, la città deve il suo nome attuale.
Vive principalmente di turismo e di agricoltura: vi si producono limoni, arance, kiwi, avocado e la famosa piccola banana dolce turca.

Siamo oggi ad Alanya, in Turchia, altro porto di scalo recentemente riscoperto. Un grande promontorio roccioso, che sembra tuffarsi direttamente nel blu del Mediterraneo più bello, incastonato tra due regioni vicine, caratterizzate entrambe da lunghe spiagge di sabbia bianca.

Alanya oggi vanta una popolazione di 400.000 abitanti ed è collocata a circa 120 Km da Antalya. Grazie alla sua posizione strategica naturale, sulla piccola penisola rocciosa al di sotto dei monti Taurus, la città è stata nei secoli una roccaforte per moltissimi imperi: dal romano, al bizantino, a quello ottomano. La sua storia è antichissima ed in gran parte ancora oggi sconosciuta. Inizia per convenzione dai tempi di Tolomeo III, intorno al 232 a.C. e prosegue, nel corso dei secoli, attraverso le diverse dominazioni impostesi.
E’ tuttavia al periodo medioevale che si devono le più importanti e rappresentative costruzioni della città, come ad esempio la famosa Torre Rossa (Kizil Kule).

Parlare di questa città significa principalmente parlare della grande fortezza, completata nel corso del XIII Secolo sotto il sultanato selgiuchide di Rum, dopo la conquista della città nel 1220 da parte di Alaeddin Keykubad I, e al cui interno era custodita la cittadella, protetta da un lungo muro di oltre 6,5 Km di lunghezza, intervallato da circa 140 torri e costruito sul promontorio roccioso che dal mare sale fino ad un’altezza massima di 250 metri.

Durante l’Impero ottomano il castello cessò il suo principale ruolo difensivo e, nel corso del XIX secolo, all’interno delle mura furono costruite graziose ville, testimonianza ancora oggi ben conservata di architettura ottomana.
Oggi il castello è un museo a cielo aperto e, recentemente, ne è stato richiesto l’inserimento nella lista dei beni Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO.

Per chi tuttavia arriva ad Analya dal mare, il primo simbolo ad essere avvistato e che di fatto caratterizza la città è senza dubbio la grande Torre Rossa ottagonale (Kizilkule). Situata sul porto, è stata eretta, per volontà del Sultano la Alaeddin Keykubad, nel 1226 per scopi militari e costituisce oggi una testimonianza unica della realtà dei Selgiuchidi.
E’ alta 33 metri, ha un diametro di 29 e all’interno vanta 5 piani. E’ stata realizzata in blocchi di pietra e mattoni rossi. Alcune pareti, inoltre, sono state costruite utilizzando di marmi antichi.
Oggi ospita il museo etnografico di Analya.

Oltre a queste due imponenti costruzioni, tante sono ancora le attrattive che questo luogo può offrire: come ad esempio le suggestive grotte di Alanya, scoperte solo nel 1948, a cui è possibile accedere in barca; Alanya Tersane, l’unico cantiere navale dei Selgiuchidi rimanente al mondo, costruito nel 1226 e composto di 5 banchine per 56 metri di lunghezza e 44 metri di profondità; strutture turistiche moderne in grado di accogliere, ogni anno, durante la stagione estiva, circa un milione di ospiti ed ancora, non per ultimo, bellissime spiagge lungo il tratto di costa (sono quasi 50 km!) da Avsallar a Mahmutlar.

Da maggio a settembre Costa Mediterranea, grazie agli itinerari Tesori della Storia e Grandi Civiltà Antiche, entrambi di 11 giorni e con imbarchi da Savona e Civitavecchia, effettuerà scali regolari in questa suggestiva località turca, offrendo diverse possibilità di escursioni, anche alla vicina Antalya.

Una possibilità poco comune di questi tempi, per riscoprire un nuovo vecchio volto della Turchia.

E al ritorno aspettiamo, come sempre, qui, sul Dream Blog, i vostri racconti! 

 


Clicca qui per un tour virtuale di Alanya

 

Cincopa WordPress plugin