Royal Caribbean Cruises chiude il 2016 con risultati economici record

Royal Caribbean Cruises chiude il 2016 con risultati economici record

Royal Caribbean Cruises ha archiviato il 2016 con risultati economici record e il gruppo crocieristico americano prevede che queste performance saranno superate nell’esercizio 2017 in coincidenza con la celebrazione dei vent’anni dalla fondazione dell’azienda, che opera attraverso i marchi Royal Caribbean International, Celebrity Cruises e Azamara Club Cruises e detiene il 50% della compagnia tedesca TUI Cruises, il 49% del capitale della spagnola Pullmantur e una partecipazione del 35% nella SkySea Cruises.
Ovation of the Seas, Royal Caribbean International, SingaporeIl gruppo americano ha concluso l’ultimo esercizio finanziario annuale con un utile netto di 1,28 miliardi di dollari, in crescita del +92,8% rispetto a 665,8 milioni di dollari nel 2015. I ricavi sono aumentati del +2,4% a 8,50 miliardi di dollari e l’utile operativo ha registrato un rialzo del +68,8% attestandosi a 1,48 miliardi di dollari.
Nel solo quarto trimestre del 2016 il gruppo crocieristico ha totalizzato un utile netto di 261,1 milioni di dollari su ricavi pari a 1,91 miliardi di dollari, con incrementi rispettivamente del +26,3% e del +0,4% sul periodo ottobre-dicembre dell’anno precedente. L’utile operativo è ammontato a 296,8 milioni di dollari (+18,8%).
Lo scorso anno la flotta di navi da crociera del gruppo ha ospitato a bordo oltre 5,7 milioni di passeggeri (+6,5%). Nel solo quarto trimestre i passeggeri sono stati quasi 1,4 milioni (+3,1%).
Royal Caribbean Cruises ha reso noto che attualmente il volume complessivo delle prenotazioni per le crociere che si svolgeranno nel corso del 2017 risulta superiore al livello record dello scorso anno e che anche i prezzi delle crociere sono più elevati.

Fonte: InforMare

.


.

Iscriviti alla Newsletter del Dream Blog Cruise Magazine!