Norvegia: al via il progetto per la realizzazione dello Stad Ship Tunnel, il primo tunnel navigabile che attraverserà i fiordi

Norvegia: al via il progetto per la realizzazione dello Stad Ship Tunnel, il primo tunnel navigabile che attraverserà i fiordi

Il primo tunnel al mondo per il passaggio delle navi non è più pura fantasia ma anzi un vero e proprio progetto che il governo norvegese ha recentemente approvato, dopo decenni di discussioni, stanziando  oltre 295 milioni di euro  per la sua realizzazione.


Lo Stad Ship Tunnel sarà realizzato  nel punto più stretto della  penisola di Stad e consentirà alle navi, da crociera, di linea e cargo, di attraversare le montagne evitando la navigazione lungo il Mar di Stadhavet, un’area in cui il Mare del Nord si incontra con il Mar di Norvegia, tradizionalmente conosciuta, con i suoi 100 giorni medi  di tempesta all’anno e una spesso rischiosa combinazione di correnti, vento e onde, come una delle zone più esposte e pericolose della Norvegia.
Il tunnel, che sarà lungo 1,7 chilometri, alto 37 metri e largo 26,5, non ridurrà i tempi  di percorrenza rispetto alla rotta tradizionale, ma garantirà una navigazione più sicura e meno esposta alle intemperie (nell’area si contano dalla seconda guerra mondiale ad oggi 33 persone decedute). I lavori inizieranno nel corso del 2018 e per la sua realizzazione dovranno essere rimossi oltre 3  milioni di metri cubi  di roccia. Lo Stad Ship Tunnel sarà situato vicino alle città norvegesi di Teigen e Berstad, tra Bergen e Alesund.

Ship-tunnel-Stad-Norway

Secondo i piani, il tunnel dovrebbe essere completato in 4 anni di lavori, ma l’intero  progetto richiederà circa 12 anni per il suo completamento, con una data stimata per i primi passaggi sotterranei delle navi nel 2029.
Stad-Ship-Tunnel-02La progettazione è a cura dello studio di architettura Snøhetta, impegnato a garantire che i portali del tunnel siano compatibili con il paesaggio e con l’ambiente circostante. Il governo norvegese ne ha invece la responsabilità, acquisita nell’ambito del Piano Nazionale dei Trasporti 2014-2023.
Gli scavi saranno svolti utilizzando speciali impianti di perforazione sotterranei e partiranno dalla costruzione di una paratoia su ciascuna estremità del tunnel.
Oltre a consentire un beneficio in termini di impatto ambientale sulla costa, lo Stade Ship Tunnel diventerà anche una popolare attrazione turistica del Paese, altro aspetto che garantirà un importante ritorno economico a lungo termine.
L’idea originale per la realizzazione di un tunnel per il passaggio delle navi risale al 1870, quando una prima proposta in tal senso apparve per la prima volta pubblicata su un quotidiano locale. Un’ipotesi rimasta tale per oltre un secolo, a causa degli enormi costi di realizzazione e delle numerose difficoltà tecniche. Nel 2014, poi, la svolta, con un primo progetto concreto che il Governo locale decise di portare avanti includendolo nel piano dei trasporti nazionali.

.


.

Iscriviti alla Newsletter del Dream Blog Cruise Magazine!