Costa Crociere firma a Mosca accordo di collaborazione con ENIT

Costa Crociere firma a Mosca accordo di collaborazione con ENIT

E’ stato siglato ieri a Mosca un accordo di collaborazione tra Costa Crociere e l’Agenzia Federale per il Turismo della Federazione Russa.  Obiettivo: aumentare la quota di mercato locale.
I croceristi in Russia sono soltanto lo 0,3-0,5% della popolazione – commenta Neil Palomba, Presidente Costa Crociere – e ovviamente ci sono margini di crescita molo ampi. In particolare per la flotta Costa che offre a bordo lifestyle e cucina italiana“.
In base ai dati Euromonitor, citati da Palomba, sono stati oltre 30 milioni i viaggi nel 2016 dalla Russia, ma sole poche migliaia in crociera.

Costa Fortuna, Costa CrociereAll’incontro Russia-Italia, organizzato in collaborazione con l’Agenzia Federale per il Turismo, il Ministero della Cultura della Federazione Russa e il Tour operator Atlantis Line, è stato affrontato il tema “Sviluppo della cooperazione bilaterale tra la Russia e l’Italia nel campo turistico, rafforzamento del dialogo costruttivo tra i due paesi”.

Anche secondo Oleg Safonov, a capo dell’Agenzia Federale per il Turismo russo, “benché ammontasse a 26 milioni di persone il popolo delle crociere nel 2017, in Russia tale business è ancora poco sviluppato. Gran parte arrivano attraverso San Pietroburgo. Ma Vladivostok, Magadan, Chukotka e l’Artico potrebbero diventare nuove rotte attraenti anche per visitare la Russia. Oltre ovviamente a Sochi e il Mar Nero con un porto già predisposto per accogliere le crociere, rinnovato per le Olimpiadi invernali 2014. Inoltre sinora la rotta nord non è considerata se non dal punto di vista commerciale, ma potrebbe arrivare fino a 80.000 turisti all’anno per la Terra di Franz Joseph”.

.


.

Iscriviti alla Newsletter del Dream Blog Cruise Magazine!