Sabato 4 dicembre: com’è l’ambiente a bordo di Costa Allegra?

 

Com’è la vita a bordo di Costa Allegra? Domandava questo, qualche post fa, Alex.B.

I primi giorni di crociera sono stati effettivamente piuttosto impegnativi per quel che riguarda le escursioni: per i vari scali previsti ho scelto infatti sempre tour di tutta la giornata, dal mattino presto al tardo pomeriggio, e di tempo da dedicare alla piccola Allegra ce n’è stato purtroppo poco.

Solo fino ad oggi però, secondo giorno di permanenza a Safaga, che ho dedicato proprio al piacere di stare a bordo.
Sveglia all’alba. Anzi prima, alle 5:50, insieme alla blogger Donatella – sempre molto mattiniera! – per ammirare dal ponte 8 della nave, il più alto, il sorgere del sole.

Giornata, come del resto tutte, splendida. Alle 6:15 un’alba infuocata ha colorato e riscaldato in breve tempo cielo e mare, regalando immagini rare e suggestive.

 

 

Il sonno e la stanchezza inizialmente accusati alla sveglia di Donatella si fanno ben presto da parte.
La giornata ha inizio!

 

Un veloce caffè prima di rientrare in cabina e prepararsi ad una mattinata di sole e … dolce far niente, alla scoperta della piccola nave.

 

Costa Allegra, come vi avevo già anticipato all’inizio, è realmente stata una piacevole sorpresa. Abituato alle dimensioni ed ai comfort di viaggio delle sorelle maggiori e più recenti, temevo prima di partire di non riuscire ad apprezzare una nave molto più ridotta nelle dimensioni ed anche molto più datata.

 

E’ invece una Signora dei mari. Di quelle d’un tempo. Una nave che affascina non per le caratteristiche tecniche od i servizi che può offrire: a bordo non troverete Samsara SPA, non troverete il cinema 4D, la sala di incisione, il campo da golf, i bizzarri e coloratissimi arredi di Farcus od ancora gli ascensori panoramici di cristallo.

 

Costa Allegra è una nave decisamente sobria, essenziale, arredata in uno stile classico, evergreen: la prima impressione, una volto a bordo, è quella di trovarsi nell’ambito di un grande yacht, di impronta e progettazione sicuramente italiana.

E’ una Signora matura: lo si intuisce per la sua essenzialità, ma molto ben tenuta.

 

Allegra è piacevole soprattutto per l’ambiente che si instaura a bordo, molto familiare e a contatto con il personale Costa, per via della sua “limitata” capacità di posti letto (meno di 1.000 ospiti complessivi).

In questo modo, ad esempio, si familiarizza ben presto con il GRM, piuttosto che con l’assistente al desk informazioni, o con la tour escort od ancora con l’Hotel Director e così via.

Riesce a creare quel rapporto umano, cordiale, simpatico, sempre professionale, che a volte viene invece a mancare nelle navi più grandi.

Un rapporto fatto di saluti, di brevi chiacchierate, di curiosità, di scambi d’opinione, insomma, un approccio personale e costante per tutta la durata della crociera.

 

 

Questo è il segreto di Costa Allegra, a mio parere, nonché il suo punto di forza. E con una simile prospettiva, per coloro in grado di apprezzarla, passano forse in secondo piano i comfort più moderni, specialmente nell’ambito di un itinerario come questo, molto ricco di cose da fare  e vedere all’esterno della nave stessa.

Ho trovato quindi Allegra molto adatta a questa crociera e mi ha decisamente convinto!

Ha un suo “perché”, un suo carattere, una sua filosofia specifica, completamente diversa dalle sorelle maggiori e proprio per questo risulta affascinante e coinvolgente.

 

Per il resto la crociera è pensata ed organizzata nella classica impostazione “Costa style”. Non ho trovato differenze sostanziali.

Questa sera, alle 20:30, cocktail CostaClub con il Comandante e serata di gala. Quella dell’arrivederci, con il saluto ed i ringraziamenti di tutti.

 

E’, ancora una volta, già finita. O meglio: quasi.

Domani ancora nave, sole e, soprattutto, le considerazioni finali di questa crociera!

Buona serata a tutti!

Filippo

Cruise blogger, amante del mare, degli orizzonti infiniti e dei tramonti infuocati. Il primo viaggio in nave nel 1988 è stato un vero e proprio colpo di fulmine. Da allora, oltre 40 crociere all'attivo trascorse a bordo di numerose navi e compagnie. Blogger per passione, ogni esperienza rappresenta per me una nuova avventura da vivere con entusiasmo. Viaggiare allarga la mente e lo spirito, farlo per mare ci avvicina a noi stessi.