Fincantieri: al megayacth Serene il World Superyacht Award

Il megayacht “Serene”, realizzato da Fincantieri nei cantieri del Muggiano, si è aggiudicato, nella suggestiva cornice del Çırağan Palace Kempinski di Istanbul, il “World Superyacht Awards” la rassegna che premia le eccellenze mondiali del settore nautico.

”Serene”, nella settima edizione del premio, è stato riconosciuto come la migliore imbarcazione del 2011 nella categoria “displacement motor yacht 3000gt and above”. Con i suoi 134 metri di lunghezza, è tra i primi dieci yacht più grandi, tecnologicamente avanzati e lussuosi al mondo.

Consegnato lo scorso anno dallo stabilimento Fincantieri di Muggiano (La Spezia) e progettato secondo la massima classe del regolamento internazionale per la sicurezza del trasporto passeggeri in ambito mercantile, ha sette ponti, è dotato di un hangar e due piattaforme di atterraggio per elicotteri, una grande piscina di acqua di mare che può accogliere anche imbarcazioni di servizio, un sommergibile per immersioni fino a 100 metri di profondità e si caratterizza per avere 4.500 metri quadrati di spazi interni, di cui 2.700 metri quadri extra-lusso disegnati dallo studio Studio Pascale Reymond Langton Design.

Il progetto è stato sviluppato dal team di Fincantieri Yachts a partire da un rivoluzionario concept design elaborato da Espen Oeino, padre di alcuni degli yacht più famosi al mondo.

“Serene” ha anche segnato l’ingresso di Fincantieri in un segmento di mercato esclusivo.

Nonostante fossimo neofiti nel settore dei megayacht abbiamo messo a frutto una grande esperienza maturata nella costruzione di navi in cui siamo leader, entrando con umiltà in un settore per noi nuovo e sfidante sul quale fu proprio l’ad del gruppo Giuseppe Bono il primo a scommettere”  aveva affermato Giovanni Romano, responsabile della divisione yacht di Fincantieri e direttore del cantiere del Muggiano, in occasione della consegna del megayacht.

.

Sempre presso lo stabilimento di Muggiano, Fincantieri sta ora realizzando un secondo megayacht da 140 metri, il “Victory”, un altro gioiello riservato al club elitario dei poco più di 800 “super-ricchi” al mondo possessori di un patrimonio personale di almeno 1 miliardo di dollari, tale da poter consentire l’acquisto un “castello galleggiante” che in media può valere anche oltre 400 milioni di euro e che fra i suoi “optionals” può vantare un mini-sommergibile, un elicottero, una snow-room e piscine che si tramutano all’occorrenza in cinema all’aperto per il diletto degli ospiti.

.

.

.