Msc, Vago: “Stiamo rivedendo le regole di sicurezza” – Rassegna Stampa D.B. Cruise Magazine

Le navi da crociera erano già supersicure, ma dopo il tragico naufragio della Concordia, noi responsabili di questa industria ci impegneremo ancora di più per garantire ai passeggeri che le navi da crociera diventino ancora più sicure, non nel futuro, ma nel presente. Lo ha detto all’Ansa oggi a Bruxelles, l’amministratore delegato di Msc Crociere Pierfrancesco Vago, in margine ai lavori dell’associazione europea che raggruppa e rappresenta le maggiori compagnie crocieristiche.

Vago ha tenuto a mettere l’accento sull’apertura da parte dell’Organizzazione marittima internazionale (Imo) alle richieste dell’industria specialistica di rivedere e ristudiare in maniera volontaria tutti i regolamenti.

L’industria – ha spiegato Vago – “intende mettere a punto delle norme che vanno addirittura oltre alle regole stesse in materia di sicurezza“. Per l’Ad di Msc Crociere, “la soluzioni vanno trovate a livello globale: non possiamo guardare – ha detto – le regole regionali o locali perché sarebbe insostenibile. Dobbiamo avere regole globali che quindi ci interfacciamo con le associazioni, con le commissione regolatrici che guardano alla globalizzazione di queste regole. L’Imo riferisce a livello di Bruxelles e noi con Bruxelles ci confrontiamo tramite i tecnici di varie materie, dalla sicurezza al turismo all’ economia. Insomma, ci siamo assunti un mandato per far progredire delle regole il cui livello è già elevatissimo e molto sofisticato“. Purtroppo – aggiunge – “c’é stata un’attenzione mediatica distorta che non ha aiutato, mentre un’industria così importante, in un momento così difficile, deve essere salvaguardata. Noi in Italia abbiamo la voglia di fare discorsi un po’ da stadio, da bar, senza averne la professionalità; abbiamo probabilmente giudicato un avvenimento criticando poi tutto il settore che è invece un comparto superperformante in tutti i sensi”.

.

Fonte: Turismo & Attualità