Venezia Terminal Passeggeri alla seconda edizione di Italian Cruise Day

Nell’occasione presenterà il circuito Italian Cruise Terminal Professionals.
VTP ha trasferito il proprio know how e la sua esperienza in campo gestionale e di sviluppo di tecnologie per il comparto nella gestione di quattro scali strategici per il sistema adriatico e Mediterraneo: Ravenna, Cagliari, Catania e Brindisi. Un network di porti le cui politiche si sviluppano in modo sinergico, interagendo con le compagnie crocieristiche.

Venezia Terminal Passeggeri alla seconda edizione di Italian Cruise Day

Venezia Terminal Passeggeri, società che dal 1997 promuove e sviluppa l’attività passeggeri nel Porto di Venezia partecipa alla seconda edizione di Italian Cruise Day, l’appuntamento annuale di riferimento per l’industria crocieristica nazionale che tiene a Genova venerdì 5 ottobre 2012.

Venezia Terminal Passeggeri alla seconda edizione di Italian Cruise DayNell’occasione presenterà agli operatori del comparto, ai principali attori ed agli opinion leader le novità per la stagione in corso e per il 2013 a partire dal circuito Italian Cruise Terminal Professionals. Dopo importanti sfide tra cui l’incremento dei crocieristi a Venezia, che ha portato lo scalo lagunare a diventare il primo home port europeo, VTP ha trasferito il proprio know how e la sua esperienza in campo gestionale e di sviluppo di tecnologie per il comparto nella gestione di quattro scali strategici per il sistema adriatico e Mediterraneo: Ravenna, Cagliari, Catania e Brindisi. Un network di porti le cui politiche si sviluppano in modo sinergico, interagendo con le compagnie crocieristiche.

Sul fronte del traffico passeggeri, Venezia conferma le ottime performance degli ultimi anni, e le previsioni per il 2012 indicano una sostanziale tenuta del comparto crocieristico con valori in linea con l’anno precedente: 1.786.000 passeggeri e l’incremento del +35% del numero di approdi effettuato dalle compagnie di crociera nord americane rispetto alla stagione 2011.

Nel dettaglio i primi sette mesi del 2012 hanno segnato una crescita del 4,5% del traffico passeggeri, con 39.280 persone in più movimentate rispetto al 2011, e confermato l’appeal dello scalo lagunare anche nel periodo di tradizionale bassa stagione.
A Venezia la stagione 2012 registra 41 primarie compagnie di navigazione di cui 25 europee, pari al 61% del totale.

In particolare quest’anno MSC Crociere ha posizionato in servizio invernale – da gennaio a marzo – la MSC Magnifica, proponendo itinerari della durata di 10 giorni/9 notti lungo il Mediterraneo Orientale.

Da sottolineare poi il ritorno dopo 5 anni di assenza della compagnia AIDA Cruises, brand tedesco di Costa Crociere, con 7 approdi effettuati tra aprile e maggio dalla M/N Aida Aura.

Da segnalare infine l’incremento del 20% del numero di approdi effettuato nel periodo in esame dalle compagnie nord-americane. Le navi posizionate sono 88 con una capacità complessiva dispiegata pari a 170.534 posti letto. Di queste, 17 per la prima volta a Venezia: Carnival Breeze, Celebrity Reflection, Celebrity Silhouette, Columbus 2, Costa Fascinosa, Fti Berlin, Grandeur of the Seas, Hamburg, Harmony G, Kristina Katarina, Mona Lisa II, Msc Divina, Norwegian Spirit, Riviera, Serenade of the Seas, Sun Princess, Thomson Destiny.

Le crociere posizionate in homeport a Venezia proporranno per la corrente stagione oltre 150 diversi itinerari della durata variabile (formule da 3 giorni/2 notti a 26 giorni/25 notti), coinvolgendo nel complesso oltre 150 porti e 34 Stati generando, grazie ai passeggeri imbarcati o che si imbarcheranno a Venezia, nel solo bacino mediterraneo oltre 4,2 milioni di movimenti negli scali presenti nell’area.

Venezia Terminal Passeggeri alla seconda edizione di Italian Cruise Day

L’Adriatico è ormai diventato una delle piattaforme preferite dal traffico crocieristico nel Mediterraneo, – sottolinea Roberto Perocchio, Amministratore Delegato VTP – basti pensare che in quest’area il movimento dei passeggeri è passato da 1,74 milioni del 2005 a gli oltre 4 milioni del 2011. Avere un terminal crociere moderno ed efficiente, come già dimostrato dal mercato rappresenta un ‘indubbia risorsa non solo per l’economia portuale ma anche per l’indotto economico delle città e dei territori limitrofi. In un momento di forte recessione, dove l’industria crocieristica è l’unico comparto che mostra una grande vitalità, i terminal sono un motore in grado di generare ricchezza sia nel segmento turistico – ricettivo che in quello delle attività legate ai servizi, dal rilevante impatto occupazionale”.

VTP è inoltre attiva nel campo della sicurezza e delle tecnologie per migliorare la gestione dei flussi passeggeri con la sua divisione VTP Engineering, operativa da fine 2011 con l’obiettivo di fornire consulenza tecnica specialistica nella pianificazione, progettazione e costruzione di infrastrutture ed attrezzature per la logistica dei porti crociere in tutto il mondo. Dopo l’MBT, torre multifunzione mobile per l’imbarco e sbarco dei passeggeri , in particolare di quelli a mobilità ridotta, presenta l’ SBB (Ship Boarding Bridge). Il nuovo ponte di imbarco mobile che consente l’imbarco e lo sbarco dei passeggeri delle navi da crociera mediante l’impiego di due ponti longitudinali inclinabili coperti, atti a colmare il dislivello tra il piano partenze del terminal, generalmente posto in quota rispetto alla banchina, ed il ponte di imbarco della nave. Il ridotto ingombro lato mare permette il collegamento con le navi di nuova generazione dotate di scialuppe esterne alla murata, lasciando libera la banchina per attività logistiche.

Sul fronte del potenziamento infrastrutturale, dopo la riqualificazione ed ammodernamento dell’ingresso all’area di Marittima ed il potenziamento del terminal con il nuovo parcheggio 5 dotato di 450 posti auto che eleva a 2080 la capienza globale dei posti auto nell’area, partiranno i lavori di ristrutturazione del fabbricato 109/110 con destinazione ad uso crocieristico. L’edificio, costruito nel 1931 per il deposito di cotone e finora impiegato solo come magazzino per lo stoccaggio, occupa una superficie di 14.000 mq per un altezza di 12 metri. La ristrutturazione garantirà una ulteriore stazione passeggeri autonoma sulla banchina Tagliamento, per poter servire in maniera più fluida la presenza contemporanea di due navi ormeggiate rispettivamente di fronte al Terminal 107/108 ed al rinnovato Terminal 109/110.

Novità anche in tema di politiche eco friendly per ridurre l’impatto ambientale nell’area di Marittima. Oltre allo sviluppo ed all’approfondimento del cold ironing VTP ha messo in esercizio un parco di veicoli operativi elettrici ed ha programmato una nuova flotta di shuttle elettrici per la distribuzione dei passeggeri tra i parcheggi, People Mover ( treno automatico in quota che collega il terminal con il centro storico di Venezia) ed attracchi acquei
.

Filippo

Cruise blogger, amante del mare, degli orizzonti infiniti e dei tramonti infuocati. Il primo viaggio in nave nel 1988 è stato un vero e proprio colpo di fulmine. Da allora, oltre 40 crociere all'attivo trascorse a bordo di numerose navi e compagnie. Blogger per passione, ogni esperienza rappresenta per me una nuova avventura da vivere con entusiasmo. Viaggiare allarga la mente e lo spirito, farlo per mare ci avvicina a noi stessi.