Crociere: lo stato del pricing secondo Costa ed Msc – Rassegna Stampa D.B.Cruise Magazine

A che punto è il recupero? Ce lo dicono Andrea Tavella e Leonardo Massa, che anticipano anche le strategie per “andare a prendere” chi è alla prima crociera e chi cerca l’alternativa al villaggio

Costa Crociere è a metà del guado mentre Msc dichiara di aver recuperato. Questa in sintesi la situazione, ad oggi, del pricing, vero tallone d’achille delle compagnie di crociera dopo che l’evento del Giglio aveva costretto a ripensamenti e ribassi per far ripartire le vendite.
E ora a che punto siamo? “Siamo in fase di recupero, direi una via di mezzo tra i prezzi del 2012 e quelli del 2011 – dichiara Andrea Tavella, direttore commerciale e marketing di Costa -. Un anno fa come adesso ci trovavamo con prezzi abbassati del 15% per stimolare la domanda”. Ora tocca superare questo guado e la compagnia ha deciso di farlo investendo anche in comunicazione: “Una campagna di otto settimane per 8 mln di euro (partita la settimana scorsa, ndr), un piano multimediale che abbraccia tutti i mezzi, nessuno escluso”.

La battaglia passa ai volumi

L’obiettivo pricing sembra invece essere stato centrato in casa Msc: “Avevamo preso l’impegno già a settembre, ridare il giusto valore alle nostre crociere – dichiara Leonardo Massa, commercial manager Italia, Spain and Portugal -. Questo sforzo è riuscito, abbiamo riportato i prezzi ai livelli del 2011. Ora la battaglia passa ai volumi”.
Bisogna intercettare clienti, soprattutto coloro che ancora non hanno messo piede su una nave da crociera. Ed Msc ha deciso di farlo anche con la destagionalizzazione, “l’offerta è cresciuta del 40% sui mesi di marzo e aprile” ma soprattutto con l’offensiva Caraibi: “Nel 2014 piazzeremo lì una nave tutto l’anno. La crociera sette notti sarà l’alternativa ai villaggi in Jamaica o Repubblica Dominicana, sarà combinabile con estensioni negli Usa e in Messico, ecc”. E il manager non esclude che ci saranno anche accordi con tour operator per questi programmi.

Da Facebook alla prima crociera

Anche Costa punta ovviamente sull’ampliamento dell’offerta e su new entry come il flight & cruise per la Grecia, le crociere intorno al mondo e l’esordio di neoRomantica in Nord Europa, forte anche delle iniziative in corso in occasione dei suoi 65 anni. Come “Mordi e fuggi”, che per 65 ore ha messo in vendita crociere a prezzo speciale. “E’ andata bene e la rifaremo entro un mese circa”, annuncia Tavella.
E per andare a prendere chi sarà alla sua prima crociera c’è Facebook: sarà rilanciata a fine maggio la crociera dedicata ai fan della pagina Costa (circa 300mila i “liker”), “abbiamo notato un interesse notevole non solo da parte dei consumatori, ma anche dalle adv, che sono numerose all’interno della nostra fanpage”.

Fonte: Guida Viaggi

.

.

[box_light]

Iscriviti alla Newsletter del Dream Blog Cruise Magazine!

[/box_light]