Reggio Calabria, arrivano le navi di Costa Crociere: 8 scali in città nel 2014 per la “Costa neoRomantica” e la “Costa neoRiviera”

L’importanza del turismo crocieristico per la nostra città. Questo il tema della conferenza tenutasi nella sede del Consiglio Regionale di Reggio Calabria, sala “Giuditta Levato”, alla presenza degli organi di informazione locali. Ad illustrare l’argomento del giorno il Presidente della Regione Calabria, Giuseppe Scopelliti e la Vicepresidente Antonella Stasi.

Oggi lanciamo l’iniziativa intrapresa con Costa Crociere e volevamo comunicarlo in modo tempestivo e puntuale”. Così esordisce il Presidente Scopelliti spiegando che “dal 19 settembre 2014 al 24 novembre dello stesso anno sono già previsti 8 scali nel porto di Reggio di due navi, la Costa neoRomantica e la Costa neoRiviera”.

I016-300x181l restante programma è, però, ancora tutto da ufficializzare; nel corso della prossima settimana, infatti, si terranno alcuni incontri con i vertici di Costa Crociere proprio per definire gli altri approdi. Non è da escludere, come più volte sottolineato dalla Stasi e dallo stesso Scopelliti, che durante l’imminente presentazione dell’intero “pacchetto” verranno svelate altre novità; e a proposito di novità, si è parlato di possibili altri 9 approdi che avverranno nel corso del 2015 nei porti di Corigliano e Crotone. Di ciò si aspetta ancora la sicurezza ufficiale data da “Costa”.

“Ovviamente la Regione ha messo in campo un grosso investimento per avere nei nostri porti una compagnia importante come Costa Crociere – ha continuato Scopelliti – Gli anni 2014-2015 saranno fondamentali per la crescita di ‘presenze’ nelle nostra città; dopo tanto lavoro finalmente si stanno vedendo dei bei risultati”.

03Il Presidente ha specificato come una delle fasi più importanti dell’intero progetto sarà senz’altro quella delle escursioni a terra, (dureranno circa 7 ore considerando che le navi saranno attraccate dalle 14.00 di pomeriggio alle 21.00 della sera) proprio perché è su questa che si vuole puntare per incrementare il turismo. La fase in questione è ancora tutta da definire con Costa, ma sicuramente, a detta di Scopelliti, un ruolo fondamentale lo avrà il Museo con i suoi Bronzi, senza escludere, però, l’importanza di far visitare alle circa 1.800 persone presenti a bordo della navi da crociera altri posti caratteristici come il Corso Garibaldi, Scilla e quant’altro.

“È da due anni che lavoriamo per incrementare il turismo in Calabria – incalza Antonella Stasi – A marzo saremo presenti alla Fiera internazionale di Miami, il top per il settore crocieristico. Dietro tutto questo c’è stato un grande lavoro e un grande impegno”.

REG08000__it-ITIl progetto iniziato con Costa prevede un programma di unione di due navi dalle dimensioni più piccole rispetto ai soliti canoni della compagnia, che consentono, però, di creare percorsi particolari. “Questo programma – spiega sempre la Stasi – è stato presentato il 9 febbraio scorso a livello mondiale proprio da Costa Crociere. Le rotte  saranno molto caratteristiche e i percorsi a terra curati nei dettagli. Il target  è medio alto, molto più raffinato ed elegante”.

Recentemente i vertici della nostra Regione hanno aperto un dialogo anche con altre compagnie; Scopelliti ha confessato all’incontro di aver intrapreso un progetto con Alitalia, che lui stesso presenterà in una conferenza stampa di domani alla Bit di Milano.

Per avere ulteriori informazioni sul programma di “Costa Crociere”, i cittadini potranno consultare il sito www.costacrociere.it/it/lista_crociere/mediterraneo_occidentale-reggio_calabria;-costa_neoromantica-201409.html.

 

Fonte: StrettoWeb.com

 

.


.

Iscriviti alla Newsletter del Dream Blog Cruise Magazine!