Star Clippers: a dicembre il grande ritorno in Oriente

Star Clippers 2Le eleganti vele delle navi Star Clippers torneranno nelle acque del sudest asiatico durante la stagione invernale 2016/2017, toccando Tailandia, Malesia e Singapore con la goletta Star Clipper. Questa l’altra importante novità, dopo l’annuncio della costruzione del nuovo ed imponente veliero 5 alberi, prossima ammiraglia della flotta.

Con una capacità di 170 passeggeri, dopo aver concluso la stagione estiva nelle acque del Mar Mediterraneo, Star Clipper si appresterà ad attraversare il Canale di Suez, circumnavigare lo Sri Lanka e raggiungere Phuket da dove, per tutto l’inverno, proporrà due itinerari differenti di 7 notti da/per la città tailandese a partire dal 2 dicembre 2016, oltre ad alcune partenze da/per Singapore.

Nello specifico, il 4 alberi prevede un itinerario in direzione nord e uno in direzione sud, oltre a 7 partenze da/per la città-stato del sudest asiatico. I passeggeri potranno così esplorare e scoprire le numerose isole sparse al largo della costa di Phuket, raggiungibili solo via mare, dove si trovano alcune delle più belle spiagge della zona e uno degli habitat marini più straordinari al mondo per gli amanti dello snorkelling.

L’itinerario con partenza da Phuket alla scoperta del Nord prevede le seguenti tappe:

Ko Surin National Marine Park, un gruppo di 5 isole, vero paradiso di spiagge di sabbia bianca, fitta giungla, acque cristalline, ed una barriera corallina tra le migliori in Tailandia;

– le Isole Similan, un arcipelago di isole granitiche e coralline situate nel mar delle Andamane, circondate da acque cristalline e abitate da fauna selvatica;

Ko Rok Nok, isola disabitata con un’incredibile barriera corallina;

Langkawi in Malesia, con belle spiagge e templi;

Ko Kradan, una rilassante località balneare;

Phang Nga Bay, una baia formata da isole carsiche, impressionanti pinnacoli rocciosi che sfiorano l’acqua e numerose calette nascoste.

Phuket

Sempre partendo da Phuket, se si sceglie invece per l’itinerario in direzione sud si potranno toccare mete quali:

Ko Butang, con splendide spiagge e le migliori acque per fare snorkelling;

Penang, con un’incredibile eredità coloniale;

Ko Adang, una piccola isola incontaminata in Tarutao National Marine Park;

Ko Rok Nok, un’isola disabitata con un’incredibile barriera corallina;

Phang Nga Bay, c una baia formata da isole carsiche, impressionanti pinnacoli rocciosi che sfiorano l’acqua e numerose calette nascoste;

– le Isole Similan, un arcipelago di isole granitiche e coralline situate nel mar delle Andamane, circondate da acque cristalline e abitate da fauna selvatica.

Mikael Krafft, proprietario e presidente di Star Clippers ha commentato: “è da diversi anni che non proponiamo rotte nel sudest asiatico. Per questo siamo lieti di tornare in quella zona per far scoprire ai nostri ospiti isole e porti che non vengono toccati dalla altre navi da crociera. Grazie alla nostra esperienza, avendo già proposto itinerari in questa zona nei mesi invernali, sappiamo bene quanto queste zone siano richieste e rinomate dagli amanti della natura e per gli appassionati della navigazione a vela ai tropici”.

Nel frattempo, Star Flyer continuerà a proporre itinerari a Cuba tra L’Avana e Cienfuegos per l’inverno del 2016/17, intervallati da crociere più lunghe che includono St. Maarten e il Canale di Panama.

Royal Clipper salperà da Barbados per tutta la stagione invernale, esplorando le Grenadine e le Isole Vergini Britanniche, con due viaggi 14 notti alle Isole ABC (Aruba, Bonaire e Curacao) e partenze speciali per coloro che scelgono di festeggiare il Natale o il Capodanno a bordo.

La nuova programmazione nel sudest asiatico di Star Clippers sarà prenotabile a partire dal corrente mese di giugno.

starclippers.com

.

.

Iscriviti alla Newsletter del Dream Blog Cruise Magazine!