Msc, a dicembre tornano le crociere in Tunisia

Lo ha annunciato l’amministratore delegato della compagnia, Gianni Onorato, a margine del taglio della lamiera della “Msc Seaside”
Lo scorso marzo, nell’attentato al museo del Bardo, morirono 24 persone

 

MSC Splendida, MSC CrociereNonostante la tragedia del Bardo, in cui a marzo sono morte 24 persone, crocieristi di navi Costa e Msc, vittime di un attentato terroristico, la compagnia conta di tornare a Tunisi da dicembre «e le prenotazioni sono leggermente superiori rispetto a quelle dello scorso anno» spiega l’amministratore delegato di Msc Crociere, Gianni Onorato, a margine del taglio della lamiera della “Msc Seaside” presso lo stabilimento Fincantieri di Monfalcone. Nello stesso mese riprenderanno le toccate in Egitto e Israele. Sollecitato dalle domande, Pier Francesco Vago, presidente esecutivo di Msc Crociere, è intervenuto sul tema Costa Concordia: «Credo che a seguito di quella tragedia, sarebbero dovute intervenire subito persone di mare per spiegare la realtà dei fatti, invece in televisione hanno parlato tutti, come accade con la nazionale: siamo tutti allenatori, all’occorrenza». L’intervento è stato sollecitato dopo che l’amministratore delegato di Fincantieri,Giuseppe Bono, rispondendo a una domanda, ha dichiarato che in televisione «su questo tema se ne è discusso per due anni» specificando poi di riconoscere la gravità della tragedia. Sull’ordine Carnival (cinque navi) Bono ha spiegato «che ci stiamo lavorando». Amarezza per la mancata nomina alla guida di Cassa Depositi e Prestiti? «Sono un manager pubblico e agisco secondo l’interesse dello Stato».

 

Fonte: The Medi Telegraph

.

.

Iscriviti alla Newsletter del Dream Blog Cruise Magazine!