Myanmar, cresce la richiesta internazionale per le crociere fluviali nel Paese. Al via da settembre l’offerta del luxury brand Rainforest Cruises

La Birmania, o Myanmar, sta negli ultimi anni registrando un crescente interesse dell’industria crocieristica verso le bellezze del Paese . Oltre al comparto delle crociere marittime, con compagnie quali Silversea, Holland America Line e Sea Dream Yacht Club che già oggi propongono nelle rispettive programmazioni lo scalo di Yangon, anche il settore delle crociere fluviali si sta progressivamente avvicinando allo Stato dell’Asia sudorientale, con un’offerta sempre più strutturata.

Myanmar, Birmania

E’ il caso ad esempio di Rainforest Cruises, operatore tradizionalmente specializzato in crociere fluviali di lusso con una delle più ricche programmazioni in termini di itinerari in Perù, Brasile, Ecuador e Canale di Panama. Per la prima volta la compagnia ha recentemente incluso nella sua offerta crociere regolari  da 6 a 11 giorni lungo i fiumi Irrawaddy e Chindwin.

Irrawaddy Explorer, Rainforest CruisesGrazie agli itinerari predisposti, i viaggiatori avranno la possibilità di ammirare, da una prospettiva unica, palazzi reali, laboratori di seta, antichi siti archeologici, pagode dorate, antichi templi, villaggi fluviali, monasteri buddisti, antiche città coloniali britanniche e molto altro. Avranno quindi la possibilità di immergersi nella destinazione, dedicandosi all’esplorazione più autentica,  a contatto con usanze e culture locali.
Quattro le navi della flotta che verranno dedicate, a partire da settembre, all’esplorazione dei due fiumi  della Birmania. In particolare, per gli itinerari più lunghi di 10 giorni, protagonista sarà la  Irrawaddy Explorer, luxury ship dotata di 28 sontuose cabine, scalinate in art nouveau, arredi in legno in stile classico, pavimenti in parquet lucido, solarium, centro benessere e numerosi saloni con bar e lounge.

La scelta di Rainforest Cruises si unisce ad una lista crescente  di operatori fluviali attivi nel Paese che, dalla fine del regime militare del 2011 e ancor di più dal primo governo democraticamente eletto nel 2015, sono divenuti sempre più numerosi.
Secondo gli ultimi dati diffusi dalle locali autorità, dopo i 5,5 milioni di viaggiatori accolti nel corso del 2016, quasi un milione in più rispetto al 2015, la Birmania  si aspetta di attrarre oltre 7,5 milioni di  turisti entro il 2019.

rainforestcruises.com

.


.

Iscriviti alla Newsletter del Dream Blog Cruise Magazine!