1977-2017: Love Boat compie quarant’anni. Dieci stagioni e 249 episodi per una delle serie TV più amate di tutti i tempi

1977-2017: compie quarant’anni una delle serie televisive più amate di tutti i tempi. Dieci stagioni e 249 episodi in cui amori, sogni,  eleganza, divertimento e naturalmente il mare ed una nave da crociera hanno fatto da sfondo alle tante romantiche vicende (e non solo)  di Love Boat, la serie televisiva americana prodotta fino al 1987 ed ispirata al film The Love Boat del 1976.
Love Boat 1La prima puntata doppiata per il pubblico italiano andò in onda su Canale 5 tre anni dopo il debutto statunitense, il 1° giugno 1980.  Un successo quasi scontato, tanto che nel 2010, trent’anni dopo, Fox Retro, il canale della piattaforma satellitare Sky Italia, ripropose la serie in versione restaurata.

Una delle particolarità di Love Boat era data dal casting: a fianco di personaggi fissi rappresentati dai membri dell’equipaggio della nave, veniva proposto un cast di passeggeri che cambiava di puntata in puntata e che spesso era costituito da attori di fama, soprattutto in America.
L’equipaggio tanto amato dal pubblico era formato dal Capitano Merril Stubing, dalla direttrice di crociera Julie McCoy (poi sostituita nelle ultime stagioni da Judie McCoy), dalla figlia del Capitano Vicky Stubing, dal barman Isaac Washington, dal dottore Adam Bricker ed ancora da Burl Gopher Smith.

Altra caratteristica particolare della serie era rappresentata dal suo format di scrittura: ogni episodio era idealmente diviso in segmenti differenti ed ogni segmento veniva scritto da un gruppo differente di autori, ciascuno impegnato sul proprio gruppo di attori e sulla propria storia.

Love Boat 2

Alcune curiosità:

  • La serie prese spunto dal film prodotto per la TV  nel 1976 The Love Boat , a sua volta ispirato al romanzo The Love Boats scritto da Jeraldine Saunders, una vera direttrice di crociera;
  • Nel 1998 e nel 1999 venne prodotta in America una seconda serie – “Love Boat – The Next Wave“. All’attore Robert Urich venne affidato il ruolo del protagonista, il Capitano Jim Kennedy, un ufficiale della Marina Americana in pensione. Alcuni protagonisti del cast della serie originale presero parte ad un episodio della nuova serie, tra cui Julie McCoy  e il  dottore Adam Bricker. Durante la puntata venne svelato un amore segreto tra i due, sempre trattenuto a causa del rapporto professionale che li aveva legati fino a quel momento.  Passione che, alla fine della puntata, esplose facendoli diventare una coppia ufficiale a tutti gli effetti;
  • In onore della prima stagione – in assoluto la più famosa ed amata –  la cantautrice australiana Kylie Minogue scrisse ed interpretò Loveboat,  un brano ad essa dedicato;


  • La sigla originale americana della serie era cantata da Jack Jones, noto cantante jazz, mentre in Italia  per la colonna sonora venne scelta la canzona italiana “Mare profumo di Mare” cantata da Little Tony e scritta da Vito Tommaso, musicista e direttore d’orchestra. Una canzone-tormentone rimasta sulle vette della hit parade per molto tempo;
  • Pacific Princess, Love BoatPacific Princess fu la protagonista indiscussa della serie tv, la nave scelta in cui vennero ambientati la maggior parte degli episodi. In alcune puntate il cast si trasferì a bordo di altre navi: la gemella Island Princess, la Stella Solaris, la Pearl of Scandinavia, la Royal Viking Sky ed ancora la Royal Princess.
    Dopo una lunga stagione di crociere e successi, la Pacific Princess terminò la sua carriera nel peggiore dei modi. Giunta a Genova nel 2008 per effettuare lavori di restyling e di bonifica per liberarla dall’amianto, la nave dopo pochi mesi  venne sequestrata dal Tribunale di Genova per oltre 10 milioni di debiti non pagati dalla spagnola Quail Cruises, la compagnia  che l’acquisto dalla JGP Hellas con l’intento di rimetterla a nuovo. Dopo un lungo periodo di stallo, alla fine venne venduta per 2,2 milioni di euro alla Cemsan, società turca specializzata in demolizioni. Di lì a poco, poi, l’ultimo trasferimento ad  Aliağa, località turca dove venne definitivamente demolita. Un viaggio difficile quello dalla città ligure al porto turco, durante il quale la Pacific Princess, per via di un mare agitato incontrato per gran parte del tempo, subì   significativi allagamenti a causa dei quali otto operai, nel tentativo di riattivare le pompe di sentina per scaricare l’acqua, vennero  avvelenati dal fumo tossico generato dalle stesse e due altri lavoratori persero la vita.
    Costruita in Germania nel 1971, Pacific Princess  navigò  per la Princess Cruises fino al 2003.

tr_loveboat

.


.

Iscriviti alla Newsletter del Dream Blog Cruise Magazine!

Filippo

Cruise blogger, amante del mare, degli orizzonti infiniti e dei tramonti infuocati. Il primo viaggio in nave nel 1988 è stato un vero e proprio colpo di fulmine. Da allora, oltre 40 crociere all'attivo trascorse a bordo di numerose navi e compagnie. Blogger per passione, ogni esperienza rappresenta per me una nuova avventura da vivere con entusiasmo. Viaggiare allarga la mente e lo spirito, farlo per mare ci avvicina a noi stessi.