Lindblad Expeditions posticipa il debutto della nuova National Geographic Quest. Nave danneggiata durante il varo

Debutto in salita per National Geographic Quest, la nuova e prima nave costruita per la flotta Lindblad Expeditions.
Dopo l’annuncio di due settimane fa riferito ad un primo ritardo nella consegna per problemi tecnici legati  al varo, la compagnia ha oggi confermato un ulteriore allungamento dei tempi a causa di alcuni danni subiti durante  il varo scivolato di poppa dello scorso 14 giugno.
A causa dell’incidente, le prime crociere previste per l’8 ed il 15 luglio sono state cancellate, così come la cerimonia di consegna ufficiale prevista per ieri, 26 giugno.

National Geographic Quest 3

In una dichiarazione rilasciata alla stampa, la compagnia ha spiegato che nel processo del varo presso i cantieri Nichols Brothers, durante lo scivolamento la nave è parzialmente uscita dal binario, causando il danneggiamento di un’elica e del timone.

Gli ospiti interessati alla cancellazione dei viaggi sono stati prontamente contattati: a loro è stata offerta la possibilità di prenotare un’altra crociera con una riduzione del 50%, o di ricevere un integrale rimborso del prezzo già pagato, oltre ad un credito di 2.000 dollari da spendere in occasione di un futuro viaggio.

Maggiori dettagli sullo stato della nave e previsioni più precise circa la data di effettiva consegna ed entrata in servizio, sono attese per oggi, 27 giugno.

National Geographic Quest 4

National Geographic Quest  ospita a bordo 50 cabine, 22 delle quali con balcone privato e 6 comunicanti, per famiglie numerose e gruppi.  Cinque le categorie di sistemazioni disponibili, tutte con possibilità di ospitare una terza persona. La nave è equipaggiata con una flotta di kayak, 24 paddle board, attrezzature per lo snorkeling, gommoni, un piccolo sottomarino a comando remoto, un idrofono e telecamere subacquee.

.


.

Iscriviti alla Newsletter del Dream Blog Cruise Magazine!