Soluzioni di imbarco/sbarco innovative: il caso dei ponti ADELTE

Città portuali come Miami o Barcellona costituiscono punti di riferimento globali per il traffico delle navi da crociera. Le loro infrastrutture devono poter assicurare viaggi efficienti e privi di contrattempi ai passeggeri e, naturalmente, standard di sicurezza impeccabili e qualità del servizio. La catalana ADELTE, specializzata nella costruzione di strutture mobili per le operazioni di imbarco/sbarco, installerà quest’anno nei loro porti, e in svariate altre città in giro per il mondo, ponti d’imbarco su misura (SPBB, Seaport Passenger Boarding Bridge), fra i più innovativi nel settore dei trasporti marittimi.

È risaputo che ogni porto ha i propri bisogni specifici, così come ogni architetto mira alla creazione di qualcosa di nuovo e ogni compagnia si distingue per determinate peculiarità. Ciononostante, tutti quanti sono concordi sul fatto che i ponti d’imbarco debbano infondere un senso di sicurezza e comfort nei passeggeri. ADELTE è costantemente impegnata nello sviluppo di strutture che non solo vengano incontro alle necessità dei trasporti marittimi dei nostri tempi, ma che siano al contempo pronte per le sfide del futuro, creando soluzioni innovative e ad hoc per ciascun terminal crociere e traghetti.

Port Miami

Port Miami (USA) è senz’alcun dubbio la capitale crocieristica del mondo. Nel 2016, ben 5 milioni di passeggeri hanno transitato nelle sue strutture: si tratta di mezzo milione di persone circa al mese. MSC Seaside, prossima ammiraglia della flotta MSC Crociere, sarà posizionata in Florida a partire dalla fine di quest’anno, e ADELTE ha ricevuto l’incarico di progettare e realizzare due SPBB per il suo ormeggio al Terminal F. Dal momento che un ponte della nave è alto 2,8 metri, ne è stata sviluppata una nuova tipologia telescopica a quattro sezioni. Entrambe le strutture verranno spedite già interamente assemblate da Barcellona a Miami per velocizzare la procedura d’installazione al loro arrivo.

ADELTE HYDRA

Norwegian Cruise Line ha anch’essa scelto la tecnologia di ADELTE in un altro porto statunitense, Seattle. In questo caso, verranno approntati un ponte d’imbarco telescopico mobile di tipo KRONUS e una passerella sopraelevata coperta per il collegamento all’edificio del terminal. Questo sistema all’avanguardia sarà progettato specificamente per la nuovissima Norwegian Bliss (e altre navi NCL), quand’essa comincerà a salpare dal Bell Street Cruise Terminal nel 2018.

Nel frattempo, nel porto di Barcellona, un nuovo progetto prevede l’aggiunta di altri due SPBB al totale di 15 già consegnati dall’azienda catalana. Carnival Corporation è al momento impegnata nella costruzione di uno dei più grandi terminal crociere al mondo presso il Moll Adossat: il nuovo Terminal E, progettato dallo studio d’architettura Batlle i Roig, includerà due ponti HYDRA, progettati e realizzati in esclusiva per la compagnia americana a causa della distanza record di 9 metri fra l’estremità della banchina e la struttura del ponte d’imbarco, anticipando di fatto la futura evoluzione delle mega navi da crociera.

Barcellona Terminal E

La Gare Maritime Transatlantique di Cherbourg (Francia) è un terminal passeggeri che gode di una speciale protezione dal punto di vista storico-architettonico: ogni modifica, pertanto, deve necessariamente tenere conto di tale aspetto. ADELTE vi installerà un SPBB progettato ad hoc e perfettamente integrato con l’architettura dell’edificio: questo nuovo ponte rimpiazzerà il predecessore, classificato come monumento storico.

In Asia e Africa, i porti di Türkmenbaşy (Turkmenistan) e Béjaïa (Algeria) si sono affidati ad ADELTE per la modernizzazione delle proprie strutture con ponti d’imbarco per traghetti. Nel caso di Béjaïa, il maggior volume di traffico è quello verso la Francia e la Spagna, mentre Türkmenbaşy rappresenta una sorta di hub per varie città affacciate sul Mar Caspio. Entrambi i porti sono impegnati nella costruzione di infrastrutture moderne che consentiranno loro di imbarcare e sbarcare i passeggeri più rapidamente e in modo efficiente e sicuro.

Sempre in Asia, il porto di Keelung (Taiwan) beneficerà presto di un secondo SPBB ADELTE basato sul modello SEDNA, che includerà una cabina d’ormeggio aggiuntiva posizionata sull’altra estremità del ponte. Questo elemento innovativo è volto al miglioramento della manovrabilità e della flessibilità, e garantirà strutture adattabili per ciascuna nave da crociera.

“Ogni porto ha le proprie specifiche caratteristiche in base al volume di traffico e alla sua architettura e infrastruttura. Le nostre innovazioni nel campo della progettazione rendono i nostri ponti altamente versatili e adattabili a differenti tipi di banchine, navi e strutture, permettendoci consegne più rapide” ha dichiarato Jordi Floreta, vicepresidente e direttore commerciale di ADELTE.

adelte.com