Royal Caribbean: Civitavecchia e Napoli unici scali italiani di Spectrum of the Seas, prima unità di classe Quantum Ultra

Royal Caribbean: Civitavecchia e Napoli unici scali italiani di Spectrum of the Seas, prima unità di classe Quantum Ultra

Civitavecchia il 20 aprile e Napoli il 21 aprile: si tratta degli unici due scali italiani di Spectrum of the Seas, 26^ e nuova nave della flotta Royal Caribbean International attualmente impegnata nell’epica Global Odyssey che, in 46 notti e toccando 17 paesi, la porterà a Shanghai, suo homeport per l’estate 2019.


Spectrum of the Seas, uscita solo la scorsa settimana dai cantieri navali tedeschi Meyer Werft, è la prima nave della classe Quantum Ultra, una versione ancora più moderna e più tecnologica della classe Quantum alla quale appartengono le unità Quantum, Anthem e Ovation of the Seas.

La nuova ammiraglia Royal è lunga 347 metri, può ospitare 4.246 ospiti in doppia occupazione e 1.551 membri dell’equipaggio ed è stata studiata e realizzata per soddisfare specificatamente le esigenze del mercato asiatico. Partita dalla Spagna (Malaga e Barcellona), dopo Civitavecchia e Napoli la nave toccherà, tra le altre, destinazioni come il Pireo (Atene), il canale di Suez, Aqaba (Giordania), Dubai, gli Emirati Arabi, Muscat (Oman), Pulau Penang (Malesia), Cochin (India), Singapore, Hong Kong e Shanghai.

La nave unisce design rivoluzionario, comfort estremo e le tecnologie più moderne per offrire nuove tipologie di cabine, concetti gastronomici innovativi ed esperienze di bordo divertenti, studiate su misura degli ospiti asiatici. A bordo di Spectrum of the Seas, Royal Caribbean offrirà per la prima volta un’area dedicata alle suite, dove verranno ubicate le luxury suite Golden e Silver, sui ponti dal 13 al 16 a prua della nave. Gli ospiti potranno accedervi con una speciale keycard e disporranno di ascensore privato, ristorante e lounge dedicati, oltre a una serie di servizi esclusivi come l’accesso a The Balcony, spazio privato per prendere il sole, rilassarsi e godere di un panorama unico, e The Boutique, che consente uno shopping personalizzato.


Fra le sistemazioni, dopo il debutto su Symphony of the Seas, spicca anche a bordo di Spectrum la Ultimate Family Suite, una camera esclusiva di 260 metri quadri su due piani che può ospitare fino a 11 persone in ben tre camere da letto. I bambini hanno uno spazio dedicato al piano superiore e un divertente scivolo per raggiungere la zona giorno. E in più, attrezzature audio surround per karaoke, film e videogiochi.

Grande attenzione all’offerta gastronomica. Accanto ai punti di ristoro principali, con proposte di cucina cinese e occidentale diverse ogni giorno, figurano numerose specialità internazionali: Jamie’s Italian, dello chef britannico Jamie Oliver, ristoranti giapponesi come Teppanyaki e Izumi, la cucina cinese autentica del Sichuan Red e il nuovo Wonderland’s Dadong, curato dallo chef stellato Dong Zhenxiang, celeberrimo per la sua cucina imperiale e la cottura sublime dell’anatra arrosto. E non manca la tradizionale sala da tè e caffetteria del Leaf and Bean, che offre un’ampia gamma di tè cinesi, caffè e anche dolci e pasticcini cinesi e occidentali, sempre appena sfornati.

Molte le opportunità di divertimento a bordo: debutta Star Moment, un vivace e divertente locale per il karaoke, mentre è stato potenziato SeaPlex, il più grande complesso sportivo e di intrattenimento al coperto in mare con autoscontro, pattinaggio a rotelle, pallacanestro e altre divertenti attività da vivere in compagnia. Promettono adrenalina e divertimento anche Sky Pad, il trampolino di bungee jumping con realtà virtuale, situato a poppa della nave, e la celeberrima North Star, una capsula trasparente con vista panoramica a 360°, agganciata a un braccio meccanico che permette di portare i crocieristi a 90 metri sopra il livello del mare offrendo la possibilità di vedere da un punto di vista privilegiato la grandezza dei mari, i paesaggi della terraferma, la bellezza della nave. Tornano RipCord di iFly, il simulatore di paracadutismo e quello di surf, FlowRider. Fa a sua volta ritorno anche il salone di poppa Two70, con le sue ampie finestre dal pavimento al soffitto che offrono un’impareggiabile vista panoramica a 270 gradi sulla scia: la tecnologia Vistarama, inoltre, le trasforma di sera in una superficie per la proiezione di spettacoli digitali, animati da sei grandi Roboscreen controllati da potenti e agili braccia robotiche. Presso il Two70, infine, si possono provare nuove esperienze di realtà aumentata per trasportare i crocieristi in mondi avventurosi.


Quando il 3 giugno 2019 arriverà nel suo homeport di Shanghai, Spectrum of the Seas sarà la nave più grande e innovativa in Asia. Nell’inverno 2019, la nave sarà invece posizionata a Hong Kong.

Nel 2019 Royal Caribbean International farà scalo presso i porti italiani con altre navi, cominciando con Oasis of the Seas, che torna a navigare nel Mediterraneo dalla primavera del 2019 con partenze anche da Civitavecchia. Sempre dallo scalo laziale si parte a bordo di Jewel of the Seas per crociere nel Mediterraneo occidentale, alla scoperta delle isole greche o in Terra Santa. Da Venezia, la Rhapsody of the Seas partirà per le isole greche. Tra gli altri scali in Italia, Portofino, La Spezia, Salerno, Livorno, Messina, Catania, Cagliari, a riprova della centralità del Belpaese nel mercato crocieristico del Mediterraneo.

Sempre a Civitavecchia avverrà infine il debutto italiano di Celebrity Edge, l’attesissima ammiraglia di Celebrity Cruises, marchio premium del gruppo Royal Caribbean, che offrirà crociere per tutto il periodo estivo nel Mediterraneo toccando località come Santa Margherita Ligure, Napoli, Palma di Maiorca, Montecarlo e alcune delle più affascinanti isole della Grecia.

 

Photo Gallery