Carnival Cruise Line: coin ceremony a Turku per Mardi Gras, prossima unità LNG del brand in arrivo nel 2020

La posa del primo blocco di Mardi Gras, prossima ammiraglia da 180.000 tonnellate di stazza lorda della flotta Carnival Cruise Line, è stata celebrata ieri presso lo stabilimento finlandese Meyer Turku: la cerimonia, come da tradizione, ha visto la saldatura di monete su un blocco della chiglia (il 3C, dal peso di 750 tonnellate) in segno di buon auspicio. L’assemblaggio dello scafo, in realtà, era già iniziato poche settimane fa con l’arrivo dell’unità della sala macchine da un altro cantiere Meyer, il Neptun Werft di Rostock.

Mardi Gras è la seconda nave da crociera alimentata a LNG (gas naturale liquefatto) in fase di costruzione presso la struttura dopo Costa Smeralda, e sarà la prima di questo tipo a operare in Nord America. Una vola completata, vanterà attrazioni come l’Ultimate Playground, che sarà dotato di scivoli d’acqua, di un percorso di corde e delle prime montagne russe in mare, battezzate BOLT.  L’area French Quarter, invece, disporrà di cocktail bar e ristoranti ispirati a New Orleans, oltre a ospitare il primo ristorante su una nave dello chef Emeril Lagasse, mentre la hall centrale, battezzata Grand Central, sarà un grande spazio aperto a tre ponti dedicato all’intrattenimento e al relax, con vetrate panoramiche dal pavimento fino al soffitto.

“Siamo lieti di aver progettato e di aver finalmente iniziato a costruire Mardi Gras. Tutte le svariate caratteristiche di bordo richiedono una notevole competenza in campo ingegneristico e progettuale che siamo stati felici di offrire ai nostri clienti”, ha dichiarato Jan Meyer, CEO di Meyer Turku.

Ben Clement, SVP per le nuove costruzioni di Carnival, ha descritto la giornata come storica, dal momento che è stato avviato l’assemblaggio di una nave “che darà il via un nuovo entusiasmante capitolo per l’azienda e introdurrà tante innovazioni gradite agli ospiti”.

Alla cerimonia di ieri erano presenti anche il capitano della nave, Giuseppe Giusa, l’ingegnere capo Ferdinando Ruocco e l’hotel director Pierre Camilleri, insieme al brand ambassador Carnival John Heald.

La realizzazione di Mardi Gras beneficerà in parte del programma di sviluppo delle infrastrutture di Meyer Turku, del valore di 200 milioni di euro. Le aree dedicate alla lavorazione dell’acciaio sono infatti in fase di riallestimento, con l’introduzione di nuove macchine e sistemi IT, oltre a nuovi processi per la costruzione delle navi con dipendenti appena formati.

“Stiamo già apprezzando i benefici e ne vedremo ulteriori entro la fine dell’anno”, ha dichiarato Meyer. “Il nostro impianto di pre-trattamento e stoccaggio automatizzato dell’acciaio è già attivo da tempo e supporterà la costruzione di Mardi Gras”.

La nuova ammiraglia Carnival debutterà in Europa il 31 agosto 2020, per essere successivamente riposizionata a New York e, infine, a Port Canaveral. Dal suo homeport in Florida, Mardi Gras sarà impegnata tutto l’anno in crociere alla volta dei Caraibi.


Translate

[GTranslate] 

.

.

Iscriviti alla Newsletter del Dream Blog Cruise Magazine!