Royal Caribbean: accordo con il porto di Galveston per la realizzazione di un nuovo maxi terminal crociere

Il porto di Galveston, il quarto polo crocieristico più attivo del Nord America, ha siglato un contratto a lungo termine con il gruppo Royal Caribbean Cruises per la realizzazione di un nuovo terminal crociere del valore di 100 milioni di dollari. Attraverso il partenariato pubblico-privato, Royal Caribbean realizzerà il terminal e lo prenderà in affitto dal porto per un periodo iniziale di 20 anni, con quattro opzioni di estensione di 10 anni.

La nuova struttura, su due piani, vanterà una superficie di oltre 15 mila metri quadrati e sorgerà nell’area del Pier 10, nella parte orientale del porto. La costruzione dovrebbe iniziare ad aprile 2020 e proseguire fino all’apertura del terminal, prevista per l’autunno 2021. Dotato della più recente tecnologia, compreso il processo di check-in mobile e il riconoscimento facciale per accelerare l’arrivo degli ospiti, il terminal sarà progettato e sviluppato in modo sostenibile per soddisfare gli standard locali di certificazione.
L’intervento comprende anche opere di miglioramento e rafforzamento del molo, così da accogliere in sicurezza le navi della flotta Royal di più grandi dimensioni. Verranno inoltre costruite aree di carico e scarico e di sosta per autobus e taxi, oltre ad un ampio parcheggio per gli ospiti.

Questo è un momento storico per il porto di Galveston. La partnership con Royal Caribbean porterà crescita economica nello Stato, generando nuovi posti di lavoro ed entrate fiscali. Porterà inoltre un maggior numero di turisti e visitatori“, ha dichiarato Rodger Rees, CEO del porto.

Secondo un recente rapporto nazionale, l’attività crocieristica a Galveston è cresciuta del 13% nel 2018, portando a 1,5 miliardi di dollari il livello delle spese dirette e 26.241 posti di lavoro, con salari complessivi di 1,75 miliardi di dollari distribuiti in Texas.

Siamo entusiasti di collaborare con il porto di Galveston per sviluppare una nuova struttura di livello mondiale che permetterà di accogliere le nostre navi più grandi e nuove, a partire dalla Allure of the Seas, tra le più grandi al mondo“, ha dichiarato Michael Bayley, Presidente e CEO di Royal Caribbean International. “Il nuovo terminal ci consentirà di aumentare i nostri ospiti nella regione del 50%, generando un impatto economico di circa 100 milioni di dollari entro il primo anno di attività“.

A novembre 2021, il nuovo terminal appena completato accoglierà Allure of the Seas. Dopo un restyling da 165 milioni di dollari, Allure darà il via ad una stagione di itinerari caraibici di 7 notti e sarà la più grande nave di sempre a navigare dal Texas.

 

.

.

Iscriviti alla Newsletter del Dream Blog Cruise Magazine!