Ritz-Carlton Yacht Collection pronta al salvataggio del cantiere spagnolo Barreras per il completamento della sua prima nave Evrima

Ritz-Carlton Yacht Collection e Oaktree Capital sono pronti a salvare il cantiere navale spagnolo di Hijos de J. Barreras al fine di garantire la consegna del primo luxury yacht del brand, Evrima.
Secondo alcuni media spagnoli, l’armatore si farà carico di costi aggiuntivi di commessa per la ripresa dei lavori e il mantenimento del contratto, anche relativamente alla costruzione di una nave gemella. L’importo di entrambe le commesse si avvicina ai 600 milioni di euro.

L’accordo, oltre ad essere finalizzato a una radicale ristrutturazione del cantiere navale, garantirà allo stesso anche la costruzione di una nave gemella, il cui contratto, siglato a maggio di quest’anno, era stato messo in pericolo dopo l’istanza di pre-fallimento depositata lo scorso 4 ottobre. In questo modo verrà garantita anche l’occupazione per tutti i lavoratori.

Il cantiere, ora, avrà tempo fino al 2 febbraio per presentare una proposta che impedisca il suo ingresso in una procedura fallimentare. Dal canto suo, Ritz-Carlton sta lavorando per negoziare una ristrutturazione globale di Barreras e per siglare un accordo di rifinanziamento. Oltre ai costi aggiuntivi della nave in corso di costruzione, il cantiere dovrà affrontare anche i debiti contratti con l’industria ausiliaria, che si avvicinano ai 30 milioni di euro.
L’intesa prevede anche la nomina di un nuovo team dirigenziale e di gestione che sarà responsabile del completamento della nave, di quella gemella e di altri “contratti fattibili”, sebbene non specifichi quali.

L’armatore americano segnala infine che sono in corso anche negoziati con Caixabank che funge da banca agente nel finanziamento strutturato per la realizzazione di Evrima, e con Cesce, locale ECA spagnola specializzata nelle assicurazioni dei crediti export.

 

.

.

Iscriviti alla Newsletter del Dream Blog Cruise Magazine!