Emergenza coronavirus: anche la lussuosa nave residenziale The World sospende l’attività

The World, la prima nave da crociera residenziale al mondo, ha sospeso l’attività fino al prossimo 30 maggio, nel tentativo di contenere l’emergenza globale legata al coronavirus.
Secondo una nota stampa, la compagnia ha confermato di aver sbarcato tutti i passeggeri e gli ospiti ed ha anticipato che a breve l’equipaggio sarà ridotto al minimo.

L’esclusiva nave di proprietà privata ospita circa 150 famiglie di 19 nazionalità diverse ed ha un’occupazione media, tra residenti e ospiti, di circa 150/200 persone.

Questa decisione non è stata semplice. Proteggere tuttavia la salute e la sicurezza dei nostri residenti, ospiti e membri di equipaggio, è la nostra priorità numero uno. Continueremo e monitorare la situazione e a mantenere un approccio proattivo verso la situazione“, ha affermato la compagnia.

The World si contraddistingue da tutte le altre navi per una caratteristica fondamentale: le cabine (si fa per dire se si pensa che ci sono appartamenti anche da 120 metri quadrati) sono di proprietà dei viaggiatori.

Tra i fortunati proprietari, c’è qualcuno che ha scelto di vivere tutto l’anno in nave, ma la maggioranza è tuttavia costituita da imprenditori e manager ancora oggi attivi nella vita professionale e che pertanto trascorrono in mare non più di tre/quattro mesi all’anno.

The World circumnaviga il globo mediamente ogni due anni, in base ad un itinerario che viene di volta in volta proposto dal Comandante ed approvato – spesso con qualche modifica – dai condomini.

Dal 2002, anno del suo primo viaggio, The World ha toccato oltre 1.000 porti in 140 paesi diversi. 

.

.

Iscriviti alla Newsletter del Dream Blog Cruise Magazine!