Stati Uniti, prenotazioni crociere 2021 immuni dal coronavirus: +9% rispetto al 2019

Nonostante il coronavirus abbia colpito duramente l’industria crocieristica, le prenotazioni americane per le crociere 2021 sono in aumento.
Gli ultimi dati diffusi da UBS hanno infatti rivelato che le prenotazioni delle principali compagnie USA sono aumentate del 9% negli ultimi 30 giorni, rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Gli analisti attribuiscono lo scostamento positivo al fatto che i clienti stanno provvedendo ad utilizzare i voucher o i rimborsi ricevuti recentemente a seguito dei viaggi annullati.

“Alla base dell’aumento l’utilizzo dei voucher erogati dalle compagnie a fronte dei viaggi cancellati, ma anche un sorprendente e ritrovato desiderio di prenotare una nuova crociera”, hanno scritto gli analisti nel rapporto appena diffuso.

Asia, Alaska, Caraibi e Bahamas sono le aree geografiche a beneficiare di una maggiore richiesta. Di contro, le prenotazioni per il Mediterraneo sono sensibilmente diminuite nell’ultimo mese, per via del fatto che l’Europa è percepita ancora ad un punto difficile nel processo di contenimento del virus.

Tutte le principali compagnie sono state le prime a subire un duro colpo già nelle fasi iniziali di diffusione del virus, quando i viaggiatori hanno iniziato ad annullare le partenze ed i governi a limitare le possibilità di viaggio per contenere la diffusione dell’epidemia.
Ulteriori difficoltà sono emerse quando l’industria ha dovuto affrontare i primi casi di contagi a bordo e le relative quarantene. Dalla Diamond Princess, messa in quarantena in Giappone per oltre due settimane, alla Grand Princess al largo delle coste della Florida.

Dall’inizio dell’epidemia, molte navi in America sono state costrette a rimanere in mare per limitare la pandemia. Proprio la scorsa settimana la Guardia Costiera degli Stati Uniti ha ordinato alle navi ancora in viaggio di rimanere al largo, dove potrebbero restare a tempo indefinito durante la pandemia, per essere poi costrette ad inviare eventuali passeggeri gravemente malati nei paesi in cui le navi stesse sono registrate.

 

.

.

Iscriviti alla Newsletter del Dream Blog Cruise Magazine!