Coronavirus, Cunard proroga lo stop alle crociere fino a novembre

E’ stata prorogata fino a novembre la sospensione di tutte le crociere Cunard. La Compagnia, con sede a Southapmton e che fa parte del gruppo Carnival, aveva precedentemente annunciato un fermo delle attività fino a fine luglio.
Il Presidente Cunard, Simon Palethorpe, ha commentato la decisione sottolineando come la capacità delle persone di muoversi “liberamente e in sicurezza oltre i confini rimane un obiettivo ancora lontano“.

Lo scorso marzo, le tre navi della flotta erano riuscite a tornare a Southampton in pieno sviluppo della pandemia di coronavirus e sono da allora inattive, in attesa di poter salpare nuovamente.

In virtù della nuova decisione, tutte le partenze a bordo di Queen Mary 2 e Queen Victoria sono sospese fino al 1° novembre, e quelle di Queen Elizabeth cancellate fino al 23 novembre

Palenthorpe ha inoltre affermato che ci sono tuttavia “barlumi di speranza all’orizzonte“, anche se, nonostante un auspicabile allentamento delle restrizioni da parte dei diversi paesi, permangono ancora “mesi di incertezza” per l’industria crocieristica“.
Per questa ragione la Compagnia ha dichiarato di avere la necessità di “comprendere meglio le implicazioni che il Covid-19 avrà a bordo delle sue navi” e di programmare un ritorno alle attività non prima di aver sviluppato protocolli di salute e sicurezza adeguati.

Carnival UK, anch’essa con sede a Southampton, il mese scorso ha annunciato l’intenzione di tagliare 450 poti di lavoro in Cunard e P&O Cruises per garantire la sostenibilità futura dell’azienda.

.

.

Iscriviti alla Newsletter del Dream Blog Cruise Magazine!