La Nuova Zelanda proroga il divieto di ingresso alle navi da crociera

Come conseguenza di un maggior numero di casi di Covid-19 legati ai viaggi all’estero, la Nuova Zelanda ha prorogato il divieto di ingresso alle navi da crociera e ha inasprito le misure di quarantena per i visitatori stranieri.

Il Paese, che ha registrato solo 22 morti per coronavirus, è stato tra i primi al mondo a porre fine alle misure restrittive originariamente introdotte per far fronte alla pandemia, ma negli ultimi giorni, a fronte di un trend di contagi in peggioramento, ha reintrodotto prontamente parte delle iniziative di contenimento.

Estendiamo l’attuale divieto di ingresso alle navi da crociera che sarebbe dovuto scadere il prossimo 30 giugno“, ha dichiarato Jacinda Ardern, Primo Ministro del Paese.

Dopo nove nuovi contagi, la Nuova Zelanda è quindi pronta a misure drastiche: tutti i casi ad oggi attivi, provenienti dall’estero, soggiorneranno ora in strutture di quarantena dedicate, così da limitare al massimo possibili trasmissioni alla comunità locale.

Da inizio anno, la Nuova Zelanda ha ad oggi registrato complessivamente 1.163 casi confermati di Covid-19.

 

.

.

Iscriviti alla Newsletter del Dream Blog Cruise Magazine!