Holland America Line conferma la vendita di 4 navi della flotta

Iniziano a delinearsi i primi contorni del piano di dismissione di 13 navi recentemente annunciato dal gruppo Carnival, in occasione della presentazione dei dati del secondo semestre 2020 che ha visto il primo player crocieristico mondiale chiudere il periodo con una perdita record di oltre 4 miliardi di dollari. 
Oltre alla conferma della cessione di Costa neoRomantica a Celestyal Cruises, anche Holland America Line ha ufficializzato la vendita di quattro unità delle propria flotta: Amsterdam e Rotterdam, cedute alla Fred Olsen Cruise Lines, a cui si aggiungono Maasdam e Veendam, queste ultime ancora senza il nome ufficiale dell’acquirente.

E’ sempre difficile vedere proprie navi lasciare la flotta, soprattutto quando queste hanno fatto la storia della compagnia. Ciononostante il nostro futuro rimane brillante, grazie anche alle nuove unità di classe Pinnacle, a cui si aggiungerà una terza nave gemella il prossimo anno“, ha commentato Stein Krus, CEO di Holland America.

Le quattro unità sono comprese tra le 55 mila e le 62 mila tonnellate di stazza, ospitando tra i 1,200 e i 1,400 passeggeri. La più vecchia è Maasdam, costruita nel 1993, la più recente è Amsterdam, entrata in servizio nel 2000.
La Amsterdam e la Rotterdam quando entreranno a far parte della flotta Fred Olsen saranno rinominate Bolette e Borealis.

Gli itinerari già programmati per le quattro navi vendute verranno migrati su altre unità. Il Grand World Voyage di Amsterdam passerà a Zaandam e si terrà nel 2022 invece che nel 2021. Il Grand Africa Voyage di Rotterdam, previsto ad ottobre 2021, è stato confermato, sempre a bordo di Zaandam

 

.

.

Iscriviti alla Newsletter del Dream Blog Cruise Magazine!