Coronavirus, le Bahamas tornano a chiudere i confini: stop ai turisti americani

Meno di tre settimane dopo la riapertura dei suoi confini ai visitatori internazionali, le Bahamas hanno confermato domenica di voler chiudere tutti i suoi aeroporti e porti ai turisti degli Stati Uniti a partire da domani, mercoledì 22 luglio.
Bahamasair, la compagnia aerea nazionale del Paese, interromperà tutti i voli verso gli Stati Uniti, mentre saranno ancora consentite dopo mercoledì le partenze per far rientrare i visitatori di altre nazionalità nei propri Paesi.
I turisti provenienti da Canada, Regno Unito e Unione Europea potranno continuare a visitare la destinazione, purché presentino l’esito negativo di un test PCR Covid-19 fornito da un laboratorio accreditato ed effettuato entro 10 giorni dal loro arrivo.
Medesima determinazione per i porti: nessuna nave con a bordo passeggeri o equipaggio di nazionalità americana è autorizzata ad attraccare.

Purtroppo la situazione alle Bahamas è già peggiorata da quando abbiamo riaperto i confini“, ha commentato Minnis, Ministro della Salute locale. 
Il contesto attuale richiede un’azione decisiva se vogliamo evitare di essere invasi e sconfitti da questo virus. Non possiamo permettere che i nostri ospedali tornino ad essere invasi“.

Gli Stati Uniti, e in particolare la Florida, rappresentano il più grande mercato turistico delle Bahamas. Solo nella giornata di domenica, lo Stato della Florida ha segnalato 12.478 nuovi casi di contagio, il secondo dato di un fine settimana più alto del Paese. La scorsa settimana erano stati segnalati complessivamente 69.700 nuovi casi.

Di fronte a numeri così netti e all’aumento dei casi dalla riapertura del Paese, Minnis ha anche annunciato nuove misure restrittive ed ha avvertito che ulteriori azioni potrebbero essere presto introdotte se la situazione non dovesse migliorare. A partire da ieri, tutte le spiagge pubbliche e private dell’isola di New Providence, dove si trova la capitale Nassau, Paradise Island, Rose Island, Athol Island e le baie circostanti sono chiuse.

.

.

Iscriviti alla Newsletter del Dream Blog Cruise Magazine!