Princess conferma la vendita di due prime unità. Quali sono le 18 navi dismesse dal Gruppo Carnival?

Princess Cruises ha confermato la vendita di due prime sue navi, coerentemente con l’annuncio della scorsa settimana del Gruppo Carnival relativo alla dismissione di un totale di 18 unità dalle sue flotte. A lasciare le attività saranno a breve la Sea Princess e la Sun Princess.

In questa difficile fase di fermo, per far fronte a oneri finanziari importanti non controbilanciati da ricavi, le compagnie stanno snellendo le proprie strutture, rinunciando alle navi più datate e meno efficienti come misura di contenimento dei costi.

Secondo Marine Traffic, Sea Princess e Sun Princess si trovano attualmente ancorate al largo della costa di Singapore insieme a molte altre navi, in pausa almeno fino al prossimo mese di dicembre per via della situazione sanitaria globale.

Ricapitolando, quindi, quali sono le 18 navi del gruppo Carnival che hanno già lasciato o lasceranno a breve le flotte dei vari marchi posseduti? Ad oggi ne contiamo 17:

Costa Atlantica – Costa Crociere

Entrata in servizio nel 2000, è stata ceduta a gennaio alla China State Shipbuilding Corporation (CSSC). Opererà nell’ambito della nuova joint venture cinese di Carnival.

Costa Mediterranea – Costa Crociere

Destino analogo a quello di Atlantica: costruita nel 2003, è stata ceduta alla China State Shipbuilding Corporation (CSSC) ed opererà nella nuova joint venture cinese di Carnival.

Costa Victoria – Costa Crociere

Ha operato con il fumaiolo giallo di Costa Crociere dal 1996 fino allo scorso giugno, quando è stata ceduta al Cantiere navale San Giorgio del Porto (Genova Industrie Navali Srl).

Costa neoRomantica – Costa Crociere

Tra le più amate della storica flotta Costa, la nave è stata costruita nel 1993 e profondamente rinnovata nel 2012. E’ stata venduta ad agosto 2020 a Celestyal Cruises dove opererà con il nome di Celestyal Experience.

Amsterdam – Holland America Line

Dal 2000 e fino a poche settimane fa ha operato per il premium brand. Nel corso del mese corrente è stata venduta a Fred Olsen Cruise Line dove opererà a breve con il nome di Bolette.

Rotterdam – Holland America Line

E’ entrata in servizio nel 1997 ed ha oggi un destino del tutto simile a quello della Amsterdam. E’ stata ceduta alla Fred Olsen Cruise Line dove opererà come Borealis.

Maasdam – Holland America Line

Costruita nel 1993, è stata venduta nell’agosto scorso alla Mediterranean Majesty Inc. Opererà con il nome di Aegean Myth.

Veendam – Holland America Line

Classe 1996, ceduta ad agosto 2020 alla Mediterranean Dream Inc. Non noto il suo futuro: al momento è stata ribattezzata come Aegean Majesty.

Oceana – P&O Cruises

Anche in questo caso, poco più di vent’anni di attività: dal 1999 a luglio 2020. Venduta alla Seajets e rinominata Queen of the Oceans, i dettagli della sua programmazione devono ancora essere rivelati.

Carnival Fantasy – Carnival Cruise Line

Classe 1990. Ceduta a luglio 2020, è attualmente spiaggiata ad Aliaga, in Turchia, per la demolizione.

Carnival Inspiration – Carnival Cruise Line

Costruita nel 1996 e ceduta, come per Carnival Fantasy, a luglio 2020 ai cantieri di Aliaga per la demolizione.

Carnival Imagination – Carnival Cruise Line

Anno 1995. Il suo destino ha raggiunto la fine questo mese. Anche per lei, i cantieri turchi di Aliaga per la demolizione.

Carnival Fascination – Carnival Cruise Line

Costruita nel 1994, ha operato fino a pochi giorni fa. Il suo ultimo viaggio l’ha portata ad Aliaga per la definitiva demolizione.

Pacific Dawn e Pacific Aria – P&O Australia

Entrate in servizio, rispettivamente, nel 1991 e nel 1993, le navi sono state vendute a novembre 2019 a Cruise & Maritime Voyages (CMV) con consegne programmate a marzo e a maggio 2021. La situazione tuttavia è ad oggi piuttosto incerta, specie da quando, a luglio, CMV è diventata di fatto insolvente e destinata al fallimento.

Sea Princess e Sun Princess – Princes Cruises

Come anticipato, la vendita delle due unità del premium band è stata appena ufficializzata. Sun Princess dovrebbe essere stata ceduta all’organizzazione internazionale non governativa Peace Boat. Verrà rinominata Pacific World per nuove attività e iniziative umanitarie e di sensibilizzazione.

 

.

.

Iscriviti alla Newsletter del Dream Blog Cruise Magazine!