NCL: allo studio una prossima ripartenza in Europa?

Le attività crocieristiche negli Stati Uniti sono sospese fino a febbraio e riguardano sostanzialmente tutti gli operatori attivi nella regione. Ma secondo alcune fonti, Norwegian Cruise Line potrebbe nell’attualità essere impegnata anche a studiare una imminente ripartenza in Europa.
Alcune navi delle flotte possedute sono infatti recentemente tornate nella regione. In particolare, Norwegian Dawn e Norwegian Spirit sono attualmente attraccate a Bar City, in Montenegro, e sono in attesa di ulteriori istruzioni.

In un recente periodo, centinaia di membri dell’equipaggio sarebbero stati trasportati in aereo fino in Montenegro e fatti imbarcare sulla Norwegian Spirit. Si tratterebbe di 275 persone, principalmente impiegate nel settore hotel, un numero che porterebbe la nave ben al di sopra dei livelli minimi di equipaggio. Altri 200 membri di equipaggio indonesiano dovrebbero unirsi alla Norwegian Spirit il 10 dicembre, dopo aver completato la quarantena di 14 giorni.

Secondo la fonte Crew Center, la compagnia avrebbe anche inviato agli ufficiali una comunicazione in cui viene indicato come possibile un primo riavvio delle attività in Europa.

Per quanto non ci sia ancora alcuna ufficialità, si presume che le navi Norwegian potrebbero operare in aree già sperimentate da altri competitors: potrebbero essere le Isole Canarie, in cui operano AIDA e TUI Cruises, o l’Italia, dove sono attive Costa e MSC Crociere. Od ancora il Medio Oriente, che potrebbe di fatto essere l’opzione più realistica per le navi posizionate nel Mediterraneo Orientale.

 

.

.

Iscriviti alla Newsletter del Dream Blog Cruise Magazine!