Gruppo Carnival: nel 2021 prevista la dismissione di 4 navi. Concordati gli slittamenti delle nuove commesse

In occasione della conferenza stampa sui risultati del quarto trimestre 2020, Carnival Corporation ha confermato la dismissione di altre quattro navi dalla sua flotta globale.

Rispetto alle 18 già annunciate lo scorso settembre, il numero è stato incrementato di una unità. Ad oggi, infatti, 15 navi hanno già lasciato la flotta, ne consegue che altre quattro verranno nel corso dell’anno definitivamente dismesse.

Dopo il lungo fermo delle nostre attività, la società ha dovuto accelerare nell’anno fiscale 2020 l’uscita di quelle navi meno efficienti che in precedenza sarebbero invece state cedute in esercizi successivi“, ha dichiarato il Gruppo.

La società prevede ora di smaltire complessivamente 19 unità, delle quali 15 hanno già lasciato la flotta. In totale, le  19 navi rappresentano circa il 13% della nostra capacità della fase pre-Covid e solo il 3% del reddito operativo del 2019. La vendita delle unità meno efficienti si tradurrà in una migliore futura efficienza delle spese operative per circa il 2% per giorno di ormeggio e in una riduzione di carburante di circa l’1%“.

Quanto alle nuove commesse, la compagnia ha confermato di “aver recentemente preso in consegna due navi e si aspetta che solo un’altra unità venga consegnata nel corso dell’anno fiscale 2021, rispetto alle cinque originariamente previste“.

Per quanto manchi ancora una comunicazione ufficiale, ad essere consegnata nei prossimi mesi sarà con ogni probabilità la Rotterdam della flotta di Holland America Line. Slitteranno invece verosimilmente le altre commesse originariamente previste per il 2021, ovvero quelle di AIDAcosma, Seabourn Venture, Costa Toscana e Discovery Princess.

 

.

.

Iscriviti alla Newsletter del Dream Blog Cruise Magazine!