Carnival Corporation perde 1,9 miliardi di dollari ma per il 2022 la domanda è alta

Nel quarto trimestre 2020 Carnival Corporation ha registrato una perdita netta rettificata di 1,9 miliardi di dollari, ma il più grande operatore crocieristico del mondo ha anche confermato che per il 2022 la domanda è in forte aumento.

Il deficit ha superato la perdita di 1,57 miliardi di dollari prevista dagli analisti ed è strettamente correlato al fermo globale di tutte le attività del comparto a causa della pandemia di Covid-19.

Allo stesso tempo, però, la società ha anche confermato che le prenotazioni anticipate per la prima metà del 2022 sono oggi superiori ai livelli del 2019, nonostante le spese per le attività di marketing siano state ridotte. Il fenomeno riflette la domanda repressa dei clienti che non sono in grado di salire su una nave dal primo trimestre 2020.

L’intera industria delle crociere è rimasta sostanzialmente ferma dallo scorso marzo, quando una serie di focolai su alcune navi aveva causato la morte di alcuni passeggeri e lasciato migliaia di altre persone bloccate in mare.

 

.

.

Iscriviti alla Newsletter del Dream Blog Cruise Magazine!