L’Arabia Saudita scommette sulle crociere: allo studio nuovi porti, terminal e destinazioni

L’Arabia Saudita scommette sulle crociere. E’ stata infatti recentemente costituita la Cruise Saudi con lo scopo di sviluppare porti e terminal in diverse città del Paese, insieme a destinazioni turistiche appetibili, il tutto con l’obiettivo di introdurre e proporre nuovi itinerari che esplorino il patrimonio e la cultura saudita, garantendo al contempo la conservazione dell’ambiente e la protezione del patrimonio naturale.

Con sede a Jeddah, Cruise Saudi è interamente di proprietà del Fondo per gli investimenti pubblici del paese e si inserisce nella strategia denominata PIF 2021-2025 che si concentra sulla diversificazione delle fonti di reddito diverse dal petrolio.

Parlando alla Future Investment Initiative di Riyadh, Fawaz Farooqui, CEO di Cruise Saudi, ha definito il lancio dell’iniziativa un “momento storico”.

E’ una testimonianza della vision del paese, dei turisti che l’Arabia Saudita vuole attirare e dei nuovi siti culturali che vuole sviluppare. L’Arabia Saudita è una destinazione nuova di zecca ed è esattamente ciò che il settore delle crociere sta cercando. Vogliamo quindi dare al settore accesso a siti bellissimi, ad acque e spiagge incontaminate“.

Si prevede inoltre che Cruise Saudi supporti il rilancio dell’economia locale, creando circa 50.000 posti di lavoro diretti, indiretti e stagionali, entro il 2035.

Tra le prime reazioni all’iniziativa, quella di Pierfrancesco Vago, Presidente di MSC Crociere e di CLIA, il quale ha osservato che le nuove destinazioni saranno fondamentali per la ripresa delle crociere e la crescita sostenibile.

Dando il benvenuto a Cruise Saudi, Vago ha specificato che MSC sta guardando con interesse al Mar Rosso, una “destinazione incredibile“, insieme al Golfo Persico.

Vago ha anche annunciato che per la prossima stagione 2021/2022 nel Golfo, MSC includerà una tappa a Dammam in Arabia Saudita, nell’ambito di una ricca offerta che include Dubai, Abu Dhabi e Qatar.

Il manager ha anche aggiunto che un giorno potrebbe essere possibile sviluppare Jeddah come porto di partenza, dove viaggiatori di tutto il mondo potrebbero imbarcarsi per esplorare il Mar Rosso. Ha suggerito che una nave di piccole dimensioni potrebbe essere più appropriata per questa destinazione, sottolineando ancora una volta l’importanza di proteggere l’ambiente.

 

.

.

Iscriviti alla Newsletter del Dream Blog Cruise Magazine!