Costa Victoria e la sua originalita’, unica nella flotta “C”.

L’appuntamento settimanale dedicato alla flotta "C" sale a bordo, oggi, di Costa Victoria.
Anno 1994. 18 novembre. Inizia a prendere forma nel cantiere Bremer Vulkan di Bremerhaven la più grande nave passeggeri mai costruita – fino a quell’anno – in Germania. E rappresenterà anche la più grande unità italiana di tutti i tempi. Un progetto quindi imponente che si è avvalso della collaborazione dell’Architetto Navale Claudio Fornasini, dell’Interior Designer Robert Tillberg e dello studio Gregotti Associati di Milano.

A meno di due anni dall’inizio dei lavori, nel maggio del 1996, in tempi quasi record per un progetto navale di quelle dimensioni, la nave supera le consuete prove in mare aperto, nel Nord Europa. Ma nonostante questo la consegna di Victoria non sarà semplicissima, perché proprio in quel periodo una grave crisi finanziaria colpirà i cantieri Bremer Vulkan tanto da arrivare alla bancarotta qualche mese dopo.

Superata un’iniziale fase di incertezza e preoccupazione, il 13 luglio 1996 Costa Victoria verrà tuttavia ufficialmente consegnata a Costa Crociere. Appena in tempo per il suo grande viaggio inaugurale, partito da Venezia il 28 luglio 1996: un itinerario di sette giorni alla volta di Grecia e Turchia.

In occasione del dry-dock del 2004 (interventi di ordinaria manutenzione previsti ogni due anni sulle navi Costa) la nave venne sottoposta ad una serie di lavori eccezionali, finalizzati ad installare balconi panoramici in 242 cabine esterne dei ponti 9 e 10, ed in 4 minisuites del ponte 11. 
L’installazione dei nuovi balconi consentì inoltre di realizzare altre migliorie. La terrazza del Buffet che si trova sul lido di poppa del ponte 11, sovrastante alcune delle cabine oggetto dell’upgrading, venne infatti ampliato di 60 mq; inoltre, sempre sul ponte 11, vennero create due passeggiate panoramiche, una per lato della nave, lunghe 140 metri circa ciascuna. 
I lavori vennero eseguiti nei cantineri tedeschi Lloyd Werft.

 

Oggi la nave, che può accogliere 2250 passeggeri in 964 cabine ed 800 uomini di equipaggio, è dotata di:

  • 5 ristoranti, di cui uno, il Club Magnifico, a pagamento su prenotazione;
  • 10 bar;
  • Centro benessere con palestra, sale trattamenti, sauna e bagno turco;
  • 4 vasche idromassaggio;
  • 3 piscine, di cui una interna;
  • Campo polisportivo;
  • Percorso jogging esterno;
  • Teatro su due piani;
  • Casinò;
  • Discoteca;
  • Ponte piscine esterne all’aperto
  • Internet Point;
  • Biblioteca;
  • Shopping Center;
  • Squok Club con PlayStation Entertainment.

La nave è mossa da 6 motori Diesel con una potenza complessiva di 30.000 HP e può raggiungere una velocità di 24 nodi
Da segnalare l’Atrium Planetario, un atrio alto 7 ponti e rivolto … al cielo! Ed ancora the Concorde Plaza, a prua: una longue alta quattro ponti con una spettacolare vetrata panoramica.

 

Da molti è considerata "unica" nella flotta per le sue particolari caratteristiche che la rendono molto luminosa e del suo stile, un concetto di sobria eleganza in una sfumatura inedita per la flotta "C".
Chi di voi ha già avuto modo di viaggiare a bordo di Victoria e cosa può raccontarci della propria esperienza?

 

Filippo

Cruise blogger, amante del mare, degli orizzonti infiniti e dei tramonti infuocati. Il primo viaggio in nave nel 1988 è stato un vero e proprio colpo di fulmine. Da allora, oltre 40 crociere all'attivo trascorse a bordo di numerose navi e compagnie. Blogger per passione, ogni esperienza rappresenta per me una nuova avventura da vivere con entusiasmo. Viaggiare allarga la mente e lo spirito, farlo per mare ci avvicina a noi stessi.