Savona ha accolto la Costa Diadema: inaugurato il nuovo terminal crocieristico

Costa Diadema, Costa Crociere 2Doppia festa, ieri mattina, nel porto di Savona. In coincidenza con l’arrivo dell’ultima nata in casa Costa, la nuova ammiraglia della flotta, la Diadema, è stato inaugurato il nuovo Costa Terminal Est.

Diadema, battezzata presso il Ponte dei Mille nella storica Stazione Marittima di Genova, è salpata nella serata di ieri per dare inizio alla crociera inaugurale. Il suo arrivo sarà celebrato anche a Marsiglia, Barcellona, Palma di Maiorca, Napoli e La Spezia, porti in cui farà scalo durante il suo itinerario di sette giorni.

Lunga 306 metri, larga 37 metri e con un peso di 132 mila e 500 tonnellate, è la nave più grande mai costruita battente bandiera italiana. Diadema è la quindicesima unità della flotta Costa Crociere. Ha una terrazza lunga 500 metri con un mosaico vitreo da 134 mq, 7.671 opere d’arte a bordo, un’area giochi con raggi laser e un teatro su 3 piani da 1.482 posti in 1.800 mq.

Si è quindi tenuta ieri mattina l’inaugurazione ufficiale del secondo terminal del Palacrociere, costruito da Costa con un investimento totale di 9 milioni di euro. Il taglio del nastro è avvenuto alla presenza dei vertici della Costa Crociere, del Comune e dell’Autorità Portuale.

Si tratta di un’area di 3.500 metri quadrati, progettata con le stesse caratteristiche del Palacrociere: un terminal “satellite” funzionalmente collegato alla stazione marittima, con la possibilità di utilizzare i servizi già presenti nel Palacrociere, ma in grado di operare come un terminal autonomo con aree di attesa, transito e bagagli.

Il battesimo di Diadema, però, si è svolto a Genova e non nel porto savonese. “Credo siano cose logiche in un’ottica aziendale – dice Gianluigi Miazza, presidente dell’Autorità Portuale di Savona -. Costa ha gli uffici a Genova con quasi mille persone, quindi mi sembra corretto che una regina come Diadema abbia avuto un vernissage come quello che è stato fatto a Genova. La nostra giornata è oggi e non dobbiamo guardare la Liguria dal punto di vista dei singoli porti, ma nella sua complessità. Siamo un terriotorio importante per la portualità nazionale e internazionale. La Liguria diventa ambasciatrice dell’Italia nell’ambito crocieristico”.

 

Fonte: IVG.it

.

.

Iscriviti alla Newsletter del Dream Blog Cruise Magazine!