Maiden Call per AIDA Stella a Lisbona

E’ previsto per oggi, 2 Settembre 2013, il maiden call di AIDA Stella a Lisbona.
La nave, l’ultima nata della flotta AIDA Cruises, farà scalo nella capitale portoghese nell’ambito di un itinerario partito lo scorso 25 Agosto da Amburgo, in Germania, con tappe a Dover, Le Havre, Santander, La Coruna, Cadice, Casablanca, Santa Cruz de Tenerife e Las Palmas, porto di sbarco.

Costruita presso i cantieri Meyer Werft di Papenburg, in Germania, AIDA Stella è stata battezzata lo scorso 16 Maggio a Warnemude, alla presenza di 10 madrine e 8 impiegate della Compagnia, in rappresentanza di diverse nazioni e servizi, oltre ad un delegato dei cantieri tedeschi ed un altro dello studio di architettura (Partner Ship Design) che ha curato i progetti degli interni.

Lunga 253 metri, con i suoi 14 ponti AIDA Stella ha una capacità di 2.500 passeggeri e di oltre 600 membri di equipaggio, dispone di 1.097 cabine, di cui 39 SPA Suite, 7 ristoranti, 12 bar e numerosi altri servizi, tra cui una grande area benessere, dotata di SPA all’avanguardia e centro fitness. La nuova nave opera nel rispetto del concetto di crociere informali proprio del brand AIDA, particolarmente indicato per un target di clientela tedesca giovane e dinamica.

Per celebrare il tredicesimo maiden call del 2013, il porto di Lisbona accoglierà l’arrivo di AIDA Stella con i rimorchiatori a festa e durante lo scalo si svolgerà a bordo la tradizionale cerimonia di scambio dei crest tra il Comandante della nave e le autorità portuali locali.

 

.

.

[box_light]

Iscriviti alla Newsletter del Dream Blog Cruise Magazine!

[/box_light]

Filippo

Cruise blogger, amante del mare, degli orizzonti infiniti e dei tramonti infuocati. Il primo viaggio in nave nel 1988 è stato un vero e proprio colpo di fulmine. Da allora, oltre 40 crociere all'attivo trascorse a bordo di numerose navi e compagnie. Blogger per passione, ogni esperienza rappresenta per me una nuova avventura da vivere con entusiasmo. Viaggiare allarga la mente e lo spirito, farlo per mare ci avvicina a noi stessi.