Miami: i colossi Royal Caribbean e Carnival in aiuto alle popolazioni delle Filippine

Dopo Costa Crociere, anche Royal Caribbean Cruises Ltd. (RCL) e Carnival Corporation & plc (con i suoi 10 marchi)  hanno annunciato che si uniranno agli sforzi della comunità internazionale per fornire aiuto alle popolazioni delle Filippine, colpite dal catastrofico tifone Haiyan.

I nostri cuori sono rivolti a tutti coloro che sono stati colpiti da questa tragedia” – ha dichiarato Richard D. Fain, Presidente e CEO di Royal Caribbean Cruises Ltd.  – “Oltre 12.800 dei nostri dipendenti provengono dalle Filippine. Vogliamo fare tutto il possibile per aiutare loro, le loro famiglie e i loro amici a risollevarsi dopo questa terribile catastrofe”.

Quella filippina è la nazionalità più rappresentata a bordo delle sei compagnie crocieristiche che fanno capo a Royal Caribbean Cruises Ltd., azienda che conta 60.000 membri di equipaggio a bordo di 41 navi in giro per il mondo.

Dal giorno della tragedia, Royal Caribbean ha compiuto azioni volte ad aiutare i membri del proprio equipaggio a comunicare con i loro parenti nelle Filippine. I dirigenti della Compagnia hanno anche organizzato una riunione straordinaria lunedì mattina, convocando oltre 200 membri dell’equipaggio di nazionalità filippina impegnati a bordo di Vision of the Seas, ormeggiata vicino al quartier generale della Compagnia, a Miami, al fine di far loro sapere che sarebbe stato fatto di più, incluso raccogliere contributi a favore dei dipendenti.
A questo link è possibile dare il proprio contributo: www.worldvision.org/royalcaribbean.

Il contributo di Royal Caribbean per aiutare la popolazione delle Filippine ammonterebbe ad un totale di 1 milione di dollari.

La compagnia americana collaborerà inoltre con l’agenzia locale di armamento Philippine Transmarine Carriers, Inc. (PTC) per valutare l’impatto del tifone sui membri dell’equipaggio e delle loro famiglie. Le compagnie hanno organizzato una squadra di emergenza nelle aree maggiormente colpite delle Filippine e sarà inoltre predisposto un punto di comunicazione dove tutto il personale attualmente impiegato sulle navi Royal Caribbean International, Celebrity Cruises, Pullmantur, Azamara Club Cruises, CDF Croisières de France e TUI Cruises potrà rivolgersi per ricevere assistenza nelle ricerche dei propri famigliari e dove il personale assunto ma non attualmente in servizio potrà presentarsi.

Dal quartier generale di Miami anche il colosso Carnival scende in campo. Un milione di dollari pronti per essere donati, insieme alla squadra sportiva Miami Heat di cui Micky Arison, presidente Carnival, è proprietario.

“Tutti noi di Carnival e di Miami Heat estendiamo il nostro più profondo cordoglio per le Filippine e la sua popolazione“, ha commentato Arison. “Il tifone ha causato distruzione di massa e sta avendo un impatto particolarmente drammatico sulle persone e le famiglie locali, compresi molti membri della nostra famiglia allargata che risiedono in quella regione. Stiamo valutando una serie di organizzazioni meritevoli che stanno portando avanti un lavoro fantastico in quell’area. Oltre a fornire sostegno finanziario per le operazioni di soccorso, i nostri pensieri e le nostre preghiere collettive sono tutte per coloro colpiti dalla catastrofe“.

Oltre alla cospicua donazione, ciascun brand del gruppo americano e i suoi dipendenti continueranno a sostenere gli sforzi internazionali di soccorso in atto, attraverso raccolte fondi locali ed altre iniziative di aiuto.

.

.

[box_light]

Iscriviti alla Newsletter del Dream Blog Cruise Magazine!

[/box_light]

Filippo

Cruise blogger, amante del mare, degli orizzonti infiniti e dei tramonti infuocati. Il primo viaggio in nave nel 1988 è stato un vero e proprio colpo di fulmine. Da allora, oltre 40 crociere all'attivo trascorse a bordo di numerose navi e compagnie. Blogger per passione, ogni esperienza rappresenta per me una nuova avventura da vivere con entusiasmo. Viaggiare allarga la mente e lo spirito, farlo per mare ci avvicina a noi stessi.