Coronavirus, l’allarme sbarca ai Caraibi: negati gli attracchi a due navi da crociera

Non cessa di colpire il settore crocieristico l’allerta per il coronavirus. Dopo le recenti difficoltà in Asia che hanno sostanzialmente coinvolto tutte le principali compagnie operative nell’area, ad essere colpita questa volta è stata MSC Meraviglia, impegnata ai Caraibi. La nave è stata respinta da due porti consecutivi, in Giamaica e alle isole Cayman, per il timore del coronavirus.

MSC Meraviglia è partita domenica scorsa da Miami, in Florida, per un viaggio settimanale ai Caraibi Occidentali, con a bordo circa 6.100 persone, tra passeggeri ed equipaggio. Dopo la segnalazione di un caso di influenza a bordo ad un membro dell’equipaggio, arrivata martedì ad Ocho Rios, in Giamaica, le autorità locali hanno negato alla nave il permesso di attraccare e di far sbarcare i suoi passeggeri. MSC Meraviglia ha quindi fatto rotta verso Georgetown, alle Isole Cayman. Martedì sera, tuttavia, anche le autorità delle Cayman hanno negato il permesso di entrare in porto.

A titolo precauzionale, al fine di fornire protezione, salute e sicurezza ai residenti delle Isole Cayman, il governo ha negato il permesso alla nave da crociera di attraccare alle Cayman come precedentemente programmato“, ha dichiarato in una nota Dwayne Seymour, Ministro della Sanità delle Isole Cayman.

In giornata MSC Crociere ha comunicato che la persona malata a bordo è un membro dell’equipaggio, arrivato a Miami da Manila, nelle Filippine. Una volta iniziato il viaggio, il ragazzo ha sviluppato sintomi influenzali che avrebbero fatto temere ad un caso di contagio da coronavirus. Tuttavia, dopo i test di rito, la compagnia ha potuto confermare che si trattava di banale influenza stagionale.

Analoga difficoltà anche per Costa Crociere, la cui nave Costa Magica non è stata fatta attraccare a Santa Lucia, appartenente al Commonwealth britannico, nonostante non avesse denunciato casi sospetti di coronavirus a bordo.

Con circa 2.800 ospiti, la nave è salpata lo scorso 18 febbraio da Antigua alla volta di un itinerario che prevede soste a Saint Vincent e Grenadine, Martinica, Guadalupa, Tobago, Granada, Barbados e Santa Lucia. Non potendo attraccare all’isola, anche in questo caso, a seguito di una decisione presa per ragioni precauzionali, Costa Magica ha orientato la prua verso Martinica.

 

.

.

Iscriviti alla Newsletter del Dream Blog Cruise Magazine!